15/11/02  - Rapporto col cibo - Mente e cervello

15 novembre 2002

Rapporto col cibo





Domanda del 15 novembre 2002

Domanda: Rapporto col cibo


Domanda di Mente e cervello, inviata in data 15 novembre 2002.

E' da tutta una vita che tento di perdere i miei chili di troppo, e tutte le diete che ho seguito hanno portato un dimagrimento vero. Ma una volta raggiunto il peso forma ecco ricompare la irrefrenabile voglia di mangiare, quasi per perdere tempo, e butto giù nello stomaco tutto, passando dal dolce al salato. Le mie diete non erano drastiche, anzi piuttosto equilibrate e piacevoli. HO pensato che forse uno psicologo potrebbe aiutarmi a capire ho questo rapporto col cibo, perchè butto al vento soldi spesi dal dietologo, perchè pur desiderando un corpo normale, mangio, mangio, mangio senza controllo? GRAZIE PER L'ATTENZIONE SIN D'ORA.
Risposta del 21 novembre 2002

Risposta di MAURO MILARDI


Il problema va affrontato in maniera duplice. Da un punto di vista dietologico è sbagliato sottoporsi a diete restrittive in tempi abbastanza ristretti. Il risultato della diminuzione del peso viene speso vanifcato in poco tempo, a volte con la ripresa di tutto il peso perduto più qualcosa. Questo non dipende n‚ dalla volontà del singolo, n‚ da problemi psicologici, ma solo dall'errore del tipo di dieta. Da un punto di vista psicologico è necessario afrontare un programma specifico (comportamentale, di assertività, di attività fisica, ecc.) che modifichi alcune situazioni della propria vita ed i relativi comportamenti messi in atto.

Dott. MAURO MILARDI
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata



Il profilo di MAURO MILARDI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Telelavoro: pregi e difetti
Mente e cervello
15 novembre 2017
News
Telelavoro: pregi e difetti
A passo di danza si invecchia meglio
Mente e cervello
09 novembre 2017
News
A passo di danza si invecchia meglio