04/04/13  - Referto scintigrafia perfusionale - Apparato respiratorio

04 aprile 2013

Referto scintigrafia perfusionale





Domanda del 04 aprile 2013

Domanda: Referto scintigrafia perfusionale


Domanda di Apparato respiratorio, inviata in data 04 aprile 2013.

Gentilmente vorrei avere una spiegazione di questa scintigrafia perfusionale fatta a mia madre la quale anni fa ha avuto 3 emboli polmonari durante un´intervento chirurgico, l´esame é stato fatto perché accusava dolori al petto con difficoltá respiratorie (affanno) e dopo un esame cardiologico che diceva "grave ipertensione polmonare"
La Scintigrafia riporta: "Persiste marcato deficit perfusivo, a carattere subsegmentario, incorrispondenza delle regioni basale posteriore ed apicale del lobo inferiore del polmone sinistro, modesto deficit perfusivo a carattere subsegmentario, è presente anche a livello della regione basale posteriore del polmone destro. deficit perfusivi con esiti di pregressa malattia tromboembolica polmonare. persiste , inoltre , esteso difetto fotonico, che interessa per intero i segmenti lingulare superiore ed inferiore , nonchè basale anteriore del lobo interiore del polmone sinistro. da riferire a presenza di strie disventilatorie e risalita dell`emidiaframma sinistro." Grazie Emanuela
Risposta del 05 aprile 2013

Risposta di MASSIMILIANO MANZOTTI


Il quadro descritto è compatibile con una importante mancanza di perfusione in numerose zone di entrambi i polmoni, cioè è molto ridotto l'afflusso di sangue nelle zone di scambio respiratorio. Ora si tratta di definire se la situazione è recente, oltre a quella già nota in concomitanza con l'intervento chirurgico, come sembrerebbe dai sintomi lamentati (affanno e Ipertensione polmonare) o se in esito al vecchio processo embolico oppure ancora se sono in atto ripetutamente microembolie multiple. Data la complessità del quadro è indispensabile una rapida valutazione clinica cardiopneumologica che dovrà valutare se completare gli esami con angio-TAC polmonare. Sarebbe inoltre importante sapere se la signora è già in terapia anticoagulante con Coumadin o Sintrom e se i valori di INR sono nell'itervallo desiderato tra 2 e 3.

Cordiali saluti


Dott. MASSIMILIANO MANZOTTI
Specialista attività privata
Specialista in Malattie apparato respiratorio
Specialista in Cardiologia
Reggio nell'Emilia (RE)

Il profilo di MASSIMILIANO MANZOTTI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Apparato respiratorio



Potrebbe interessarti
Bpco: l’attività fisica allunga la vita
Apparato respiratorio
22 marzo 2017
News
Bpco: l’attività fisica allunga la vita