23/09/03  - Reflusso gastroesofageo - Stomaco e intestino

23 settembre 2003

Reflusso gastroesofageo





Domanda del 23 settembre 2003

Domanda: Reflusso gastroesofageo


Domanda di Stomaco e intestino, inviata in data 23 settembre 2003.

ho 40 anni faccio una vita molto sana,sport, non fumo, ma soffro da anni di reflusso gastroesofageo. sono trattato con esomeprazolo da 12 mesi consecutivi ma non ottengo il minimo beneficio, anzi la qualita' di vita si sta facendo intollerabile per me e per i miei cari.Soffro di forte dolore retrosternale, ultimamente faccio fatica a deglutire cibi solidi e sento una grossissima infiammazione a livello di gola ed esofago, tanto che non riesco piu' a dormire per lungo tempo. Gli ultimi accertamenti di gastroscopia e ph-metria risalgono a circa un anno fa e fortunatamente non avevano evidenziato lesioni. Sto pensando all'intervento chirurgico ma non so dove e come, abito a Trento. Grazie . Carlo
Risposta del 26 settembre 2003

Risposta di ANTONIO MARRAFFA


Gentile utente,sono d'accordo sul fatto che se la terapia non dà effetti sperati è meglio ricorrere all'intervento chirurgico.Come ho ripetuto in questa rubrica,vi sono oggi diverse novità chirurgiche in via di esecuzione su larga scala.La piu interessante è la chisura dello sfintere attraverso l'iniezione di polimeri;un'altra è la fundoplicatio per via endoscopica.La prima viene già praticata presso alcuni centri.La seconda è ancora riservata a singoli casi,ma presto verrà estesa.

Dott. ANTONIO MARRAFFA
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata


Il profilo di ANTONIO MARRAFFA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti