30/08/04  - Rinite cronica - Malattie infettive

30 agosto 2004

Rinite cronica





Domanda del 30 agosto 2004

Domanda: Rinite cronica


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 30 agosto 2004.

Testo del messaggio: da circa 2 anni soffro di rinite cronica. Sono allergico alle graminacee, l'otorino mi ha dato dei cicli di cortisonico nasale (che oramai uso quotidianamente). I miei sintomi sono congestione nasale muco retronasale e negli ultimi tempi laringe infiammata (catarro in gola ect.ect.). Parallalelamente ho iniziato a soffrire con lo stomaco (acidità e digestione difficile), sebbene l'otorino non veda sinergie, l'allergologa mi ha consigliato un ciclo di IPP, dicendomi che lo stomaco potrebbe essere la causa di questa rinite/laringite. Per concludere, non vi sono stati miglioramenti, le chiedo quindi un consiglio per un percorso. Vado in un centro specializzato in Orl. ? Grazie
Risposta del 02 settembre 2004

Risposta di PAOLO PRANDINI


Nel suo caso, in cui vi è una rinite cronica con una precedente diagnosi di allergia alle graminacee, è anzitutto opportuna una rivalutazione dei test cutanei (prick test) per escludere una nuova sensibilizzazione vero allergeni perenni (ad es. l'acaro della polvere). Se così non fosse, è utile l'esecuzione di un prelievo citologico nasale (un semplice tampone) che consente spesso di differenziare le varie patologie per arrivare a una diagnosi.



Dott. paolo prandini
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata



Il profilo di PAOLO PRANDINI
Risposta del 02 settembre 2004

Risposta di STEFANO BRAMBILLA


Concordo con il collega che suggerisce di rieffettuare i test cutanei per meglio indagare la situazione. Per quanto concerne la sua laringite è possibile che essa si correli alla rinite, come è anche possibile che possa essere dovuta ad un eventuale reflusso. Per poter effettuare una diagnosi è opportuno sottoporsi a visita specialistica ORL o foniatrica ed eventualmente effettuare una fibroscopia laringea.

Cordiali saluti.

Dott. Stefano Brambilla
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di STEFANO BRAMBILLA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti