24/08/04  - Rinofaringopatia - Malattie infettive

24 agosto 2004

Rinofaringopatia





Domanda del 24 agosto 2004

Domanda: Rinofaringopatia


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 24 agosto 2004.

Soffro di accumuli di catarro alla faringe da circa 3 anni senza avvertire dolore alcuno. Mi sono sottoposta a varie cure antibiotiche e cortisoniche senza esito alcuno. Da ultimo mi sono sottoposta ad intervento chirurgico con asportazione di parte del tessuto ipertrofico sottostante all'accumulo di catarro. A distanza di un mese dall'intervento la situazione è rimasta immutata. Vi chiedo cortesemente di indicarmi un centro otorinolaringoiatra o uno specialista di fama che possa risolvere questo fastidioso problema. Sono marchigiana, ma disposta a muovermi in tutta Italia. Vi ringrazio e vi saluto
Risposta del 10 novembre 2004

Risposta di VINCENZO MARTUCCI


Per evitarLe un'inutile attesa Le dico subito che s'è rivolta al servizio meno indicato, visto che ci è fatto espresso divieto di propagandare una struttura anzichè un'altra. Da come pone il quesito penso che non sia molto propensa a rivolgersi, per esempio, alla medicina omeopatica, ma se non fosse così Le suggerirei di cercare un bravo medico omeopata anche perchè penso che se l'avesse fatto prima avrebbe potuto anche evitare l'intervento. A volte i tessuti "ipertrofici" sono il semplice risultato di un tentativo da parte dell'organismo di contrastare i fattori che sostengono la malattia e questo può spiegare come mai la semplice asportazione del tessuto ipertrofico non solo non comporti la regressione della malattia, ma, addirittura, a volte, ne causi anche l'aggravamento. Ci pensi...

Dott. vincenzo martucci
Medico Ospedaliero
UDINE (UD)



Il profilo di VINCENZO MARTUCCI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti