18/03/15  - Rischio tetano - Malattie infettive

18 marzo 2015

Rischio tetano




Domanda del 18 marzo 2015

Domanda


Buongiorno,
vorrei un parere su una situazione successa due giorni fa.
Il mio ragazzo portando in macchina un mazzo di fiori per la sorella che aveva appena partorito si è punto con la spina di una rosa, è uscita una goccia piccola di sangue e basta, il buco non si vedeva nemmeno dopo 5 minuti.
Arrivati in ospedale circa 10 minuti dopo si è disinfettato.
essendo lui un soggetto risultato allergico non ha la copertura per il Tetano, l'ultima vaccinazione risulta fatta circa 24 anni fa.
il vaccino ora provvederà a farlo sotto stretto controllo, ma per l'incadente di due giorni fa rischia il Tetano? Ovviamente ora è tardi per fare l'immonoglobuline. . anche perché il medico non gliele avrebbe somministrate in quanto soggetto allergico.
sono molto preoccupata e anche lui. . secondo lei quanto rischia? Entro quanto comparirebbero i sintomi?
La ringrazio anticipatamente per la sua risposta
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Contrasto all’antibiotico-resistenza: usare gli antibiotici solo quando servono.
Malattie infettive
26 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Contrasto all’antibiotico-resistenza: usare gli antibiotici solo quando servono.
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Malattie infettive
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
Malattie infettive
14 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute