23/03/15  - Run di extrasistole - Cuore circolazione e malattie del sangue

23 marzo 2015

Run di extrasistole




Domanda del 23 marzo 2015

Domanda


Gentili medici,
sono un ragazzo di 24 anni che pratica regolarmente sport e fumatore. Due anni fa in seguito alla comparsa di sintomi da extrasistolia, avvertite anche dal cardiologo al polso, ho fatto un ciclo di esami: ecocardio che ha riscontrato un cuore strutturalmente sano con un lieve prolasso mitralico giudicato ignorabile dal medico; un ecg da sforzo massimale andato bene, negativo per extrasistoli; holter delle 24h che non registrò nessuna aritmia, non avvertite infatti nemmeno da me per il periodo che lo tenevo addosso. visto che ho sofferto nello stesso periodo di attacchi d'ansia, questi furono considerati la causa delle extra. In seguito sono stati curati efficaciemente con una psicoterapia e le extrasistoli si ridussero drasticamente, benché prima non ne avessi comunque un numero troppo elevato, ricomparendo sporadicamente a distanza anche di mesi, ed in quantità minima (2,3). La mia richiesta di consulto riguarda alcuni eventi recenti: subito dopo il termine di un allenamento ne ho distintamente avvertite alcune, 5 o 6 non in serie. Mentre ieri sdraiato sul letto ho percepito quello che penso possa essere definito un run di extrasistoli (3-4 di seguito più o meno), che non aveva mai avuto, e poi più niente. Ora so bene che c'è una differenza fra extrasistoli sopraventricolari e ventricolari ai fini di una diagnosi, e mi chiedevo se in un contesto in cui le mie extrasistoli non sono mai state rilevate e dunque definite in uno dei due modi, questi due eventi richiederebbero nuovi esami secondo il vostro parere.
cordiali saluti
Risposta del 30 marzo 2015

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


Certo, sarebbe interessante poter registrarle nel corso di un ecg. Però, il fatto che siano diminuite spontaneamente con una terapia rilassante, ci permette di stare tranquilli e di non preoccuparsi.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue



Potrebbe interessarti
Aritmie. Cosa sono e come riconoscerle
Cuore circolazione e malattie del sangue
18 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Aritmie. Cosa sono e come riconoscerle
Integratori efficaci nella riduzione del colesterolo
Cuore circolazione e malattie del sangue
27 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integratori efficaci nella riduzione del colesterolo
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
Cuore circolazione e malattie del sangue
13 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne