07/01/03  - Sindrome dispeptica aggravata da uso di FANS - Stomaco e intestino

07 gennaio 2003

Sindrome dispeptica aggravata da uso di FANS





Domanda del 07 gennaio 2003

Domanda: Sindrome dispeptica aggravata da uso di FANS


Domanda di Stomaco e intestino, inviata in data 07 gennaio 2003.

Salve, il mio problema e' il seguente: circa 11 anni fa mi rivolsi allo specialista per un problema di Dispepsia con tensione addominale, eruttazioni frequenti, gonfiore al quadrante alto, debolezza, stordimento. Il medico mi prescrisse un farmaco a base di Levosulpiride, che mi diede buoni risultati. Circa due anni fa, pero', dovetti assumere, per un periodo di 6 mesi, una serie di farmaci (antiipertensivi, diuretici, digitalici e cortisone, circa 30 mg die) per curare una miocardite.
Risolta la stessa, mi ritrovo con forti gonfiori addominali, Dispepsia , meteorismo, flatulenza e poco appetito. In pratica, i vecchi disturbi si sono moltiplicati a livelli esponenziali. Non ho problemi di evacuazione, ma molto gonfiore dopo i pasti.
Ho provato antiH2, procinetici, ma penso che vi possa essere una irritazione intestinale. Voi cosa consigliate? Grazie!
Risposta del 15 gennaio 2003

Risposta di ANTONIO MARRAFFA


Nonostante la terapia praticata sia un pò troppo lontana nel tempo,tuttavia è possibile che abbia aggravato la sua sintomatologia dispeptica.La soluzione è duplice:assuma inibitori di pompa protonica mattina e sera con criterio "ex adiuvantibus"(cioè,se le passano in breve tempo i sintomi vuol dire che si tratta di una infiammazione gastrica )e nello stesso tempo prenoterei una gastroscopia per escludere ulcere dello stomaco o del bulbo duodenale.

Dott. ANTONIO MARRAFFA
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata



Il profilo di ANTONIO MARRAFFA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti