30/05/15  - Sospetto endocardite - Cuore circolazione e malattie del sangue

30 maggio 2015

Sospetto endocardite




Domanda del 30 maggio 2015

Domanda


Buonasera, sono un uomo di 50 anni, affetto da valvulopatia congenita (stenoinsufficienza aortica) che con gli anni ha portato dilatazione dell'aorta ascendente, pari a 45 mm. Ultimo ECG del marzo scorso stazionario, in attesa di valutazione vasi del torace con angioRMN a metà giugno. Fin da piccolo sono stato istruito sui potenziali pericoli dell'Endocardite per cui prima di procedure invasive ho sempre eseguito profilassi antibiotica.
3 settimane fa ho avuto episodio influenzale, che mi aveva lasciato artralgie diffuse per cui ho ricevuto una iniezione IM di Voltaren nel gluteo ds. Nei giorni seguenti si è presentata febbre serale (circa 3-4 gg a settimana, dai 37, 2 con punte di 38. 8 ). Inoltre accuso tutti i giorni dolori articolari al rachide, al collo, alla mandibola, al gluteo ds e all'arto inferiore ds, che si accentuano la sera e col movimento, dolori intercostali, a tratti difficoltà respiratorie, forte debolezza. Il medico di base 3 settimane fa, per la febbre, mi aveva fatto fare ciclo di Augmentin (prima dell'iniezione im) 1 g ogni 12 ore per 6 giorni, La febbre serale e i dolori ossei si attenuano con tachipirina 500 o 100 la sera (a seconda se ci sia febbre o no ), ma la mattina si ripresentano. Il medico di base, su mia richiesta, mi ha fatto fare i seguenti esami: reuma test (negativo ), taslo (negativo ), VES 17 (VN 1-15 ), emocromo: modeste alterazioni delle piastrine, pari a 354 (VN 150-350 ), e dei neutrofili (74, 3%, VN 44-74% ). Teniamo presente che ero reduce da una terapia antibiotica. Il medico di base suggerisce di aspettare comunque l'agio RMN (che però è tra 2 settimane. ..) e mi ha fatto fare rx torace che ha mostrato solo modesta accentuazione ilo-perilare sin meritevole di controllo a breve. Vi prego di darmi un parere, forse sono troppo apprensivo ma sono sintomi per me del tutto nuovi. Non vorrei che l'iezione im fosse stata una possibile causa di Endocardite. Cosa mi suggerite? andare in PS? aspettare? Ringrazio e distintamente saluto. SR
Risposta del 04 giugno 2015

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


No, l'iniezione non può essere causa di Endocardite, di cui, per altro lei non ha i sintomi. I suoi disturbi trovano giustificazione nell'Influenza che ha fatto. Aspetti l'esame. Prima non deve far nulla.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue



Potrebbe interessarti
Il paziente emofilico è uguale a tutti gli altri, specialmente nel campo odontoiatrico
Cuore circolazione e malattie del sangue
18 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Il paziente emofilico è uguale a tutti gli altri, specialmente nel campo odontoiatrico
Carenza di ferro
Cuore circolazione e malattie del sangue
18 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Carenza di ferro
Avocado, i grassi buoni che fanno bene al cuore
Cuore circolazione e malattie del sangue
22 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Avocado, i grassi buoni che fanno bene al cuore