20/06/08  - Spotting dopo tentato concepimento - Salute femminile

20 giugno 2008

Spotting dopo tentato concepimento




Domanda del 20 giugno 2008

Domanda


Egregi dottori, Vi riassumo spero in breve il quesito. Sto tentando di avere un figlio, il primo. Sono al sesto tentativo fallito con tutte le conseguenze di stress che potete immaginare. L'ultimo ciclo è cominciato il 18 maggio scorso e sin dallo sviluppo (tranne episodi di amenorrea legati a stress e altalenanza di perdita/acquisto peso) ha una durata di 30gg. Ho avuto rapporti concentrati il 31 maggio e 1-2 giugno ultimi scorsi. Il 6 giugno ho avvertito per la prima volta nella mia vita, un forte formicolio vaginale e bruciori ovarici seguiti in giornata da spotting. Nei 5 giorni seguenti lo spotting scemava sensibilmente lascaindo al suo posto una leucorrea rosata. Il 13 giugno lo spotting finiva con macchie marroni (come a fine mestruazioni) mentre il dolore ed il bruciore ad altezza utero/ovaie è proseguito fino a 3 giorni fà intensamente ma solo di sera. Ad oggi persiste ma solo in alcuni momenti ed è sopportabile. Avendo nel contempo una tensione al seno ho ritenuto di effettuare un test casalingo il 18 giugno vale a dire a 2 gg di ritardo dal previsto inizio nuovo ciclo. Il test è risultato negativo, con susseguente e totale depressione da parte mia. Ovviamente devo al più presto contattare un ginecologo (ne cambio di continuo perché vado solo da donne ma le trovo sempre un po' rudi o forse sono sfortunata...hahaha). Mi chiedo però innanzitutto se sia il caso di ripetere un nuovo test casalingo magari a 6 gg di ritardo e, cosa più preoccupante, se non si tratti di qualche altro problema ginecologico. Vi ringrazio in anticipo per l'attenzione e l'aiuto che vorrete concedermi.
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Salute femminile



Potrebbe interessarti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Salute femminile
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Candida, cosa fare
Salute femminile
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Candida, cosa fare
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
Salute femminile
07 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto