15/06/08  - Stenosi rettale - Cuore circolazione e malattie del sangue

15 giugno 2008

Stenosi rettale




Domanda del 15 giugno 2008

Domanda


Mio padre in questo ultimo periodo mi ha fatto presente la sua difficoltà nell'andare di corpo, infatti ha la sensazione di avere qualcosa che gli impedisce il passaggio delle feci. Ha fatto una visita da un chirurgo che ha riferito una stenosi del retto dovuta probabilmente da una cicatrizzazione di un intervento di fistola anale che mio padre ha subito circa 15 anni fà dove sembra che sino stati tagliati i bordi anali.Ora la mia domanda è come è possibile risolvere il problema? mi è stato detto di una ricostruzione del retto anche se è un intervento non molto facile è l'unica cosa da fare? Per favore ho bisogno di sapere anche a chi rivolgermi io sono di Pomezia provincia di Roma aspetto una risposta grazie.
Risposta del 18 giugno 2008

Risposta di ANDREA FAVARA


Le stenosi rettali richiedono diverse terapie, dall' astensione terapeutica ( in caso di stenosi clinicamente non significative con diagnosi certa, all edilatazioni eseguite con varie tecniche, ad interventi chirurgici che possono essere anche complessi e riservati ai casi che non possono essere risolti altrimenti. Auguri!

Dott. Andrea Favara
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia apparato digerente
Specialista in Chirurgia generale
CANTU' (CO)



Il profilo di ANDREA FAVARA
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue



Potrebbe interessarti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
Cuore circolazione e malattie del sangue
13 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
La cellulite
Cuore circolazione e malattie del sangue
04 giugno 2018
Patologie
La cellulite
Le statine: un baluardo contro il colesterolo in eccesso
Cuore circolazione e malattie del sangue
16 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Le statine: un baluardo contro il colesterolo in eccesso