13/05/15  - Stitichezza da un mese - Stomaco e intestino

13 maggio 2015

Stitichezza da un mese




Domanda del 13 maggio 2015

Domanda


Gentili Dottori,
Ho sempre avuto il colon irritabile, che si è sempre manifestato con dolori all'addome in basso a sinistra, meteorismo, urgenza ad andare in bagno, alvo alterno con periodi lunghi di feci molto morbide, alternate ogni tanto da alcuni giorni di stitichezza e feci dure, ma questi "periodi stitici" duravano al massimo una settimana. Invece adesso questa stitichezza dura da più di un mese (non so di preciso perché all'inizio non ci avevo dato peso). Come sempre, ho lo stimolo tutte le mattine appena mi alzo, ma poi le feci non escono perché sono dure e grosse. Devo spingere con le mani dall'esterno per aiutarle, se no niente da fare. Quindi il cambiamento non è di frequenza, ma di consistenza. Ho anche molta meno espulsione di gas (durante tutta la giornata).
Siccome tutte le linee di prevenzione del cancro al colon dicono che se c'è un cambiamento dell'alvo può essere un tumore, sono molto spaventata.
Due anni fa esatti ho fatto una colonscopia, perché sanguinavo, ma non c'era nemmeno un polipetto, solo due diverticoli non infiammati nel sigma, emorroidi e ragade.
La domanda è: è possibile che in due anni si sia formato un tumore? So che da un polipo ad un tumore ci vogliono alcuni anni, ma ci sono tumori più veloci, che non nascono da polipi?
Io voglio sperare che sia il colon irritabile, ma è possibile che cambi così tanto le sue manifestazioni?
Da 3 mesi sono anche molto ansiosa per problemi vari, ma, quando mi era capitata l'ansia in passato, mi provocava diarrea. Può cambiare l'effetto?
Risposta del 17 maggio 2015

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


Con una colonscopia risultata normale due anni fa, può stare tranquilla e non deve ripeterla. Il sangue che vedeva, evidentemente proveniva dalle Emorroidi o dalla ragade. Con il colon irritabile si possono avere mutamenti delle funzioni intestinali nei vati periodi. Cerchi di regolarizzare il suo intestino con l'assunzione di fibre, la migliore delle quali, secondo me è lo Psyllium, da assumere sempre con molta acqua.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti
Le tre fasi dei diverticoli
Stomaco e intestino
10 febbraio 2018
Notizie e aggiornamenti
Le tre fasi dei diverticoli
Due italiani su tre sconfiggono il tumore del colon-retto
Stomaco e intestino
30 gennaio 2018
Notizie e aggiornamenti
Due italiani su tre sconfiggono il tumore del colon-retto
Consumare a tavola più fibre
Stomaco e intestino
26 gennaio 2018
Notizie e aggiornamenti
Consumare a tavola più fibre