14/07/08  - Stress e ansia - Mente e cervello

14 luglio 2008

Stress e ansia





Domanda del 14 luglio 2008

Domanda: Stress e ansia


Domanda di Mente e cervello, inviata in data 14 luglio 2008.

Gentile Dott.ssa / Egregio Dott.,

il mio problema è un forte stato di stress, accumulato tra lavoro e preparativi per le nozze. Mi spiego meglio...
Ormai è febbraio 2008 che ho continuamente forti dolori al petto, senso di stanchezza, sonnolezza, momenti di agitazione ingiustificata e paura che da un momento all' altro possa accadere qualcosa di brutto a me o a qualcuno dei miei familiari. Questo stato di continuo "allarme" rende le mie giornate faticose e piene d'ansia, al punto di non vedere l'ora di arrivare a sera per addormentarmi (l'unico momento in cui sto veramente bene in quanto la mente stacca da tutto il resto). Pensi che ho una situazione familiare "perfetta" nel senso che ho una famiglia stupenda che mi sta molto vicina e un marito adorabile che ho sposato a maggio che cerca in ogni modo (con lo sport - essendo lui un appassionato - e con momenti di svago come passeggiate, cene con gli amici e week end insieme) di "curare" questi miei malesseri. Ho fatto qualche mese fa anche una visita cardiologica, per scongiurare qualsiasi eventuale problema: è risultato tutto negativo, per cui da quel punto di vista lì sono tranquilla. Ma in quei momenti, quel dolore al petto mi fa avere brutti pensieri comunque... non so come spiegare!Vengo presa da una sensazione di puro terrore, nonostante oramai sia abituata (per così dire..) a questi disturbi.
Tra l'altro mi è anche capitato spesso di avere una sensazione di soffocamento (terribile!), come qualcosa fermo in gola che non va nè su nè giù e dolori alla bocca dello stomaco, come un inizio di gastrite...
Altro disturbo che si presenta spesso è un forte mal di testa che scoppia all'improvviso, come una morsa che stringe la testa sulla parte alta e che poi pian piano passa sulla fronte fino ad arrivare all'inizio del setto nasale, per poi concentrarsi in quest'ultima parte. Questo mal di testa dura al massimo un ora e poi passa da sè, senza antidolorifici, e praticamente mi viene ogni giorno in quest'ultimo periodo.
Per quanto riguarda il mio lavoro: io lavoro in un' azienda farmaceutica, sono una semplice impiegata (8 ore di lavoro ogni giorno), anche se ho delle responsabilità e soprattutto ho dei ritmi di lavoro massacranti perchè il personale è ridotto in questo momento. Anche questa situazione mi crea molto stress, che sommato allo stress accumulato nel periodo pre matrimoniale (preparativi e quant'altro) e post matrimoniale (adattamento alla nuova vita, con migliaia di cose da fare durante la giornata, oltre al lavoro) mi provoca questi diturbi.
E sono quasi certa che la risposta ai miei disturbi stà lì .... ma ogni volta che si ripete uno di questi disturbi, se sono abbastanza tranquilla cerco di non farci caso, se sono un pò giù mi vengono mille brutti pensieri.
In buona sostanza : vorrei ritrovare la serenità che accompagnava le mie giornate prima di questo periodo, visto che sono comunque una persona che gioisce per le piccole cose di tutti i giorni....Potete aiutarmi per favore?
Grazie
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Mente e cervello



Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Telelavoro: pregi e difetti
Mente e cervello
15 novembre 2017
News
Telelavoro: pregi e difetti
A passo di danza si invecchia meglio
Mente e cervello
09 novembre 2017
News
A passo di danza si invecchia meglio