18/01/18  - Tosse misteriosa - Allergie

18 gennaio 2018

Tosse misteriosa




Domanda del 18 gennaio 2018

Domanda


Da un anno e due mesi mia madre, novantenne, è tormentata da violenti accessi di tosse, seguiti da sternuti, accessi che si protraggono per, al massimo, una decina di secondi e non hanno alcuna periodicità (possono verificarsi a distanza di pochi minuti o di ore). Nei momenti peggiori, la media è di 40-50 accessi al giorno. Ha avuto periodi di remissione, duranti al massimo un mese. L’rx torace non ha rivelato patologie broncopolmonari e la laringoscopia ha mostrato solo modestissimi segni di reflusso laringofaringeo. Il medico di base ha tentato terapie (pantoprazolo) per il reflusso, poi terapie antistaminiche (robilas), poi ha sospeso un antiipertensivo (betabloccante), poi ha sospeso il diuretico col quale l’aveva sostituito (moduretic). Nessun effetto dai prodotti contro la tosse. Il tutto ha dato esiti positivi sempre di breve durata e apparentemente contingenti. Il medico di base rifiuta la prescrizione di test per eventuali allergie. Gli esami del sangue sono compatibili con l'età. La mamma mangia di tutto e, quando non ha tosse, sta bene, a parte problemi di decadimento cognitivo. Che fare?
Risposta del 22 gennaio 2018

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


Il reflusso gastro-esofageo, anche se lieve, può provocare accessi si tosse. Considerando questa ipotesi, bisognerebbe rivedere lo schema di terapia per il reflusso, soprattutto riguardo le dosi dei farmaci, che devono essere superiori. Ma devono essere sempre prescritte dal medico curante.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Allergie



Potrebbe interessarti