01/12/04  - Udito - Malattie infettive

01 dicembre 2004

Udito





Domanda del 01 dicembre 2004

Domanda: Udito


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 01 dicembre 2004.

Vorrei gentilmente sapere se in condizioni, anche relative, di assenza di suoni, l'orecchio umano pùo percepire comunque una sorta di "suono di fondo", simile ad un minimo sibilo o fischio. Ho questa curiosità dato che ho letto di persone affette da acufene. Credo che la percezione uditiva umana non possa percepire un "silenzio assoluto", o sbaglio? In ogni caso cosa distinguerebbe una patologia di acufene da un percezione entro soglie normali? Dal fatto che il sibilo percepito è in grado di sovrastare suoni ambientali normalmente uditi ? Grazie
Risposta del 09 dicembre 2004

Risposta di VINCENZO MARTUCCI


affronteremo un argomento scientifico, ma sfiorando anche un aspetto epistemologico (filosofia della scienza). Il silenzio non dovrebbe definirsi una "percezione uditiva" perchè è un'assenza di percezione uditiva. Un suono è una vibrazione che raggiunge il nostro apparato uditivo con una frequenza compresa fra i 16 e i 20000 Hz avviando una serie di fenomeni che finiranno col tradurlo in un'impulso nervoso che raggiunge l'area della corteccia cerebrale dove l'impulso si percepirà coscientemente come sensazione di suono. Poichè il sistema nervoso ha una sua attività di fondo la corteccia uditiva è sottoposta a un continuo "rumore di fondo" che è soggettivo per intensità e carattere (è quello che "sentiamo" anche con le orecchie tappate). In condizioni normali questo rumore di fondo non dà praticamente alcun fastidio, ma se dovesse raggiungere un'intensità tale da infastidire siamo nel patologico : c'è l'acufene. Questo rumore fastidioso si avverte, ovviamente, anche ad orecchie tappate. Invece un semplice suono entro la normale soglia si distingue dall'acufene perchè scomparirà tappando le orecchie. Ho risposto a tutti i Suoi quesiti?

Dott. Vincenzo Martucci
Medico Ospedaliero
UDINE (UD)



Il profilo di VINCENZO MARTUCCI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti