01/10/03  - ULCERA DUODENALE EMORRAGICA - Stomaco e intestino

01 ottobre 2003

ULCERA DUODENALE EMORRAGICA




Domanda del 01 ottobre 2003

Domanda


Gentile Dottore, sono un ragazzo di 21 anni e nel dicembre del 2002, sono stato ricoverato a causa di un' Ulcera duodenale emorragica con melena ed in precedenza,(circa due anni prima) sono stato affetto da Gastrite erosiva cronica, positiva all'Hp.In seguito alle dimissioni dall'ospedale e dopo aver seguito la terapia prescrittami, non ho avvertito più alcun sintomo. In questo periodo, a distanza di nove mesi, ho riscontrato pirosi, specie al risveglio al mattino e 3-4 ore dopo i pasti, unitamente a reflusso acido. vorrrei gentilmente sapere se è sufficiente assumere anti-acidi (come consigliato dall'endoscopista in ospedale) o se è necassaria la gastroscopia.Infine le probabilità di recidiva dell' Ulcera .Grazie
Risposta del 03 ottobre 2003

Risposta di ANTONIO MARRAFFA


Un controllo endoscopico sarebbe consigliabile,in quanto pur essendo cessati i sintomi ,una recidiva dell'ulcera non si può escludere .Teniamo presente ,però ,che potrebbe trattarsi di una sindrome dispeptica senza presenza di ulcera e comunque meritevole di trattamento farmacologico.

Dott. ANTONIO MARRAFFA
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata


Il profilo di ANTONIO MARRAFFA
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Stomaco e intestino
19 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
Stomaco e intestino
21 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
Diverticolosi. Alimentazione e fattori di rischio
Stomaco e intestino
20 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Diverticolosi. Alimentazione e fattori di rischio