08/02/05  - Uso tamoxifene per terapia ormonale - Salute femminile

08 febbraio 2005

Uso tamoxifene per terapia ormonale




Domanda del 08 febbraio 2005

Domanda


Egregio Dottore sono una donna di 38 anni che nel 2002 ha subito un intervento al seno sinisto. (quadractomia + dissezione ascellare per ca duttale infiltrante T16 ER 0 e successiva CMF 1-21 per 8 cicli. Nel 2004 a settembre mastectomia sottocutanea profilattica bilaterale. a sinistra: NIENTE a destra: ca duttale in situ ER ++. La domanda è questa: posso avere una utile prevenzione con terapia ormonale? Premesso che la mastectomia sottocutanea lascia un residuo di ghiandole del 3-5%. Non essendoci stati altri casi come il mio che quantifichino il rischio di ricaduta e proprio necessaria (indispensabile) la terapia con il tamoxifene avendo ben in evidenza i rischi e benefici che può dare una tale terapia? Posso essere tranquilla se sostituisco questa terapia con un controllo ravvicinato periodico (4 mesi). ecografie, tac, ecc..? Sicura di una risposta, porgo cortesemente i più cordiali saluti. Nadia
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Salute femminile



Potrebbe interessarti
Gambe sane a prova di solleone
Salute femminile
06 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Gambe sane a prova di solleone
La forza della bellezza contro il cancro
Salute femminile
05 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
La forza della bellezza contro il cancro
Amenorrea
Salute femminile
25 giugno 2018
Patologie
Amenorrea