26/10/04  - Vaccinazioni - Malattie infettive

26 ottobre 2004

Vaccinazioni





Domanda del 26 ottobre 2004

Domanda: Vaccinazioni


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 26 ottobre 2004.

buon giorno mi chiamo Gianni, all'età di 2 anni (sono nato nel 1972) ho contratto il virus? della nevrassite, dal quale sono uscito sano come un pesce, tale virus? l'ho contratto circa 4 mesi dopo l'ultima vaccinazione (vaiolo). e dopo un anno dall'antipolio. Nonostante mi sembri strano che tale nevrassite sia riconducibile ad allergia da vaccino (anche secondo parere mio medico curante) mi sono state sospese da allora le vaccinazioni di qualsiasi tipo a titolo cautelativo. Vorrei ora però sapere se, a distanza di 30anni , posso fare vaccinazioni tipo antimeningococco, antipolio etc. .Facendo un lavoro che mi porta a viaggiare, anche in paesi a rischio, vorrei sapere cosa ne pensa e a chi mi posso rivolgere per avere tutte le delucidazioni possibili del caso. ringraziandola anticipatamente le porgo cordiali saluti.
Risposta del 03 novembre 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Benché la medicina ufficiale si scagli contro chi osa affermare che le vaccinazioni sono un pericolo, esse in realtà lo sono, eccome. Basta vedere i neonati che hanno tutte quelle otiti croniche che i pediatri ben conoscono e che comnciano giusto dopo i 3 mesi, cioè dopo la prima vaccinazione. O i casi di Epilessia con clonie dopo la vaccinazione antitetanica.
Per lei i vaccini sono un terreno minato. Avendo avuto un insulto sul sistema nervoso, tenga presente che attualmente quello contro l' Epatite B è ad altissimo rischio, nel suo caso, perché può slatentizzare tuti i residui della nevrassite.
Se è proprio necessario che lei trasformi la sua vita, allora le consiglio di appoggiarsi a un OTTIMISSIMO omeopata UNICISTA, di farsi dare un rimedio di fondo per il danno che ha avuto in passato e, dopo un annetto di terapia, potrebbe essere pronto ad affrontare CAUTAMENTE altri vaccini. La prassi omeopatica stabilisce rimedi da prendere sia prima che dopo, e comunque la protezione del rimedio di fondo è indispensabile.
Altre strade non ce ne sono.
Mi riscriva se necessario. Un saluto.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti