27/08/04  - Valore GIGA CA 19 9 - Stomaco e intestino

27 agosto 2004

Valore GIGA CA 19 9




Domanda del 27 agosto 2004

Domanda


Biongiorno, Le chiedo un Suo parere.
Ho sempre avuto problemi di coliche addominali ho fatto molti esami ed infine una TAC alla fine per capire che ho un ansa dell'intestino in cui si forma una specie di ampolla in cui si fermamo le sostanze.
Ho fatto gli esami del sangue e il valore GIGA era sempre un po alto ma non come adesso valore 256.
Che esami devo fare per capire a cosa è dovuto se sono allergica a qualcosa. Ho riscontrato che se mangiavo di meno la pasta si abbassava il medico mi ha fatto fare degli esami per vedere se ero allergica ma niente di fatto.
Questo valore è un indicatore tumorale cosa posso fare .Grazie

Risposta del 08 settembre 2004

Risposta di ANTONIO IANNETTI


Io sconsiglio vivamente di eseguire marker tumorali, se non quando realmente occorrono ed hanno valore, cioè per un follow-up. Nel suo caso non darei nessun peso a questo valore alterato. Può indicare uno stato di flogosi aspecifica. Non mi risulta vi siano legami con problemi allergici. Se vuole una tranquillità maggiore, esegua una gastroscopia ed una colonscopia. La TAC non è specifica per tumori intestinali.

Prof. Antonio Iannetti
Universitario
ROMA (RM)



Il profilo di ANTONIO IANNETTI
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Stomaco e intestino



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Patologie



Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Mal di viaggio: sintomi e rimedi
Stomaco e intestino
03 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Mal di viaggio: sintomi e rimedi
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Stomaco e intestino
19 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
Stomaco e intestino
21 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici