06/11/04  - X la Dr.ssa D'ambrosio - Mente e cervello

06 novembre 2004

X la Dr.ssa D'ambrosio




Domanda del 06 novembre 2004

Domanda


Buongiorno, sono Silvia e le ho scritto ANSIA del 15/7/04. I farmaci omeopatici sono "gelsimuim" e valeriana (non ricordo il nome preciso) più staphysagria30. I primi due li assumo 2 volte al di ciascuno per 10 gocce. l'ultimo 3 granelli ogni 10 giorni. Inoltre prendo in erboristeria la Melissa. ed è quella sembra essere la cosa migliore. Mi parlano di Spirito di Melissa come rimedio omeopatico. Lei cosa ne pensa ? L'agopuntura sembra essere un rimedio per curare l'ansia. e vero ? Grazie di cuore per il suo aiuto.
Risposta del 09 novembre 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Il suo omeopata è di scuola francese, pluralista, e usa un metodo di cui capisco poco. Perciò non saprei dirle.
Lo spirito di melissa sembra un rimedio spagirico, giusto? Ahimé, anche la spagiria non è proprio il mio forte.
L'agopuntura è indicata, certo, ma è la causa iniziale di tutto che manca ancora all'appello.
Nella mia esperienza un rimedio omeopatico dato da un unicista consente di arrivare in breve al cuore del problema. Di solito, almeno. Mentre qui mi sembra che il problema sia solo tamponato.
Provi a chiedere qualche colloquio psicologico alla sua ASL. Gliene concederanno solo 3 o 4, ma se trova un buon professionista, potrebbe esserle utile per inquadrare meglio cosa le è capitato, anche tramite qualche sogno. Queste indicazioni potrebbero essere utili al suo omeopata per mirare meglio il rimedio.
Più di così, a distanza, ahimé, non posso fare.
Mi riscriva quando vuole. Saluti.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Risposta del 16 novembre 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Cara Silvia, ho letto la sua lettera nuova, le rispondo da questa.
Non sono assolutamente in grado, e per più di un motivo, di somministrarle alcunché da lontano. Il suo è un caso che va seguito con attenzione da vicino, e da buoni professionisti. Non demorda affatto, buoni professionisti che la possono aiutare ci sono. Si dia da fare per trovare il modo di accedere almeno a una psicoterapia di gruppo. Quanto al trovare un omeopata diverso da quello che l'ha avuta in cura finora, se è il caso, il web le fornirà svariati indirizzi di scuole uniciste.
Mi spiace. Vedrà che ce la farà, comunque! In bocca al lupo!

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Per rispondere alla domanda clicca qui

Sei un medico? Clicca qui e scopri come aderire al servizio.


Domande e risposte di Mente e cervello



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Adolescenti: gli smartphone alterano il ritmo sonno-veglia
Mente e cervello
04 gennaio 2018
Notizie
Adolescenti: gli smartphone alterano il ritmo sonno-veglia
Depressione: tale padre, tale figlio
Mente e cervello
26 dicembre 2017
Notizie
Depressione: tale padre, tale figlio
Positivo o negativo? Lo stress non è uguale per tutti
Mente e cervello
23 dicembre 2017
Notizie
Positivo o negativo? Lo stress non è uguale per tutti