Feste di fine anno, cibo e alcol: qualche indicazione per non cadere in tentazione

19 dicembre 2016

Feste di fine anno, cibo e alcol: qualche indicazione per non cadere in tentazione



Feste di fine anno


Arriva il periodo che molti considerano il più bello dell'anno, ma il passaggio all'anno nuovo comporta oltre alla gioia dei festeggiamenti anche una serie di rischi ai quali spesso non si pensa, ma che potrebbero rovinare irrimediabilmente le feste. Ecco allora che in questi giorni arrivano buoni consigli per essere certi di prendere solo il meglio del Natale e dell'inizio del nuovo anno. Gli esperti della American Academy of Pediatrics partono per esempio dalle decorazioni natalizie e in particolare dall'albero di Natale: «Scegliere l'albero è una divertente tradizione per molte famiglie» spiegano i pediatri statunitensi sottolineando che quando si sceglie l'albero bisogna sempre tenere a mente i potenziali rischi di incendio. «Se si opta per un albero finto leggere bene l'etichetta per assicurarsi che sia resistente al fuoco» affermano e poi aggiungono: «Se invece la scelta ricade su un albero vero attenzione a dove lo si posiziona: meglio stare lontani da camini o altre fonti di calore e fare attenzione a non bloccare le uscite».

A tavola senza esagerare

Quando si pensa alle feste di fine anno, il pensiero si posa quasi immediatamente sulle tavole imbandite e ricche di cibi che non sempre durante l'anno arrivano nei piatti. E quasi sempre questi alimenti sono particolarmente ricchi di grassi, zuccheri e calorie che, complice anche la minore attività fisica del periodo di fine anno, possono portare danni alla salute. «Una dieta ricca di frutta e verdura e povera di grassi animali e cibi raffinati è l'ideale per mantenere in forma cuore e vasi» spiegano gli esperti della American Heart Association che poi aggiungono: «Ma durante feste anche le migliori intenzioni rischiano di fallire di fronte a tavole imbandite».
Rachel Johnson, professore di nutrizione alla University of Vermont fornisce qualche indicazione per "non cadere in tentazione".

«Al ristorante è meglio evitare del tutto la sezione del menù meno sana: ordinare un'insalata o un piatto più leggero è più semplice se non si hanno di fronte altre scelte meno amiche della salute» afferma l'esperta, suggerendo poi come mangiare sano ed evitare gli eccessi anche a casa.
Un'idea consiste per esempio nel riporre gli snack meno salutari in posti difficili da raggiungere come i ripiani più alti delle credenze, oppure puntare all'acquisto di confezioni più piccole per aiutare se stessi e i propri familiari a ridurre le porzioni.
Anche lavarsi i denti subito dopo i pasti è una strategia vincente: l'alito fresco e profumato di menta è così piacevole da riuscire a tenere alla larga la tentazione del cibo.

Occhi aperti alla guida... e non solo

Nel periodo di fine anno ci si ritrova con maggior frequenza a festeggiare, ma a questi party è presente spesso anche un ospite indesiderato e pericoloso per la salute: l'alcol. «Molte persone "alzano il gomito" durante le feste» spiegano gli esperti dell'UC Davis Health System in California ricordando che chi normalmente non beve è più vulnerabile agli effetti negativi dell'alcol. Anche per questa ragione è fondamentale bere sempre con moderazione (se proprio si vuole bere...) e ricordarsi che ogni persona metabolizza l'alcol in modo diverso.
«Molti pensano che l'alcol sia un rimedio alla timidezza e aiuti a "lasciarsi andare" un po', ma la verità è che l'alcol rappresenta un veleno che il nostro organismo assorbe molto velocemente» continuano gli esperti suggerendo di portare in tavola tè, caffè, sidro e altre bevande gustose e non pericolose per la salute, di fare attenzione agli ospiti che bevono troppo e di cercare di essere un esempio, con il proprio comportamento, anche per i piccoli di casa. Ma l'alcol non è l'unico pericolo che si nasconde dietro le feste di fine anno. Fare tardi la sera in compagnia degli amici può essere piacevole, purché non si dimentichi che dormire poco aumenta il rischio di incidenti nei giorni successivi. Lo confermano gli esperti della Aaa foundation for traffic safety, ricordando che anche poche ore in meno di sonno si traducono in un aumento importante del rischio di incidenti stradali. Occhi aperti quindi anche e soprattutto durante le feste!



Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  Esperto risponde  |
Schede patologie


Cerca il farmaco
Potrebbe interessarti
L'esperto risponde