Diabete: malattia in aumento. Ecco le 5 regole degli esperti per la prevenzione

28 aprile 2017
Focus

Diabete: malattia in aumento. Ecco le 5 regole degli esperti per la prevenzione



Dalle pagine della prestigiosa rivista New England journal of medicine arrivano notizie sia buone che cattive in tema "diabete". Un primo studio condotto da un gruppo di ricercatori guidati da Elizabeth Mayer-Davis, della University of North Carolina, Chapel Hill (Usa) ha dimostrato che le diagnosi di diabete nei bambini sono in continua crescita. Di contro, un secondo studio condotto in Svezia da Aidin Rawshani dell'Institute of medicine all'Università di Goteborg ha dimostrato che la riduzione del rischio cardiovascolare e di decessi legati a problemi di cuore e vasi è diminuito di più nelle persone con diabete che nei coetanei senza la patologia, probabilmente per via dei controlli più frequenti e delle precauzioni - farmacologiche e non - prese dai diabetici contro le malattie cardiovascolari.

Guarda che tipo!


Cosa si intende con il termine diabete? Semplificando all'estremo, si può definire il diabete come una malattia cronica caratterizzata dalla presenza di elevati livelli di glucosio nel sangue a causa di assenza o cattivo funzionamento dell'insulina. L'insulina è una molecola prodotta a livello di specifiche cellule del pancreas (le cellule beta) ed è indispensabile per permettere all'organismo di utilizzare il glucosio (zucchero) come fonte di energia: se manca l'insulina il glucosio introdotto con il cibo non entra nelle cellule e si accumula nel sangue.
Entrando più nel dettaglio si devono distinguere due tipologie di diabete.

Nella malattia di tipo 1, che si presenta in genere nei bambini e negli adolescenti e interessa circa il 10 per cento dei diabetici, il pancreas non produce più insulina a causa di una distruzione delle cellule beta. Anche se si ipotizzano fattori genetici e ambientali alla base di questa patologia definita autoimmune (legata cioè a un'azione del sistema immunitario contro le cellule dell'organismo), le cause di tale forma di diabete non sono ancora state definite con certezza.

Molto più comune è il diabete di tipo 2, che colpisce il restante 90 per cento dei diabetici. In questo caso il pancreas è ancora in grado di produrre insulina, ma le cellule dell'organismo non riescono a utilizzarla al meglio (sono cioè insulino-resistenti).

La prevenzione parte dalla vita quotidiana


I numeri del diabete sono in continuo aumento nel mondo, ma una buona notizia comunque c'è: la ricerca ha dimostrato infatti che ognuno può mettere in campo azioni efficaci per prevenire o almeno ritardare l'insorgenza della malattia. Questo vale soprattutto per il diabete di tipo 2 per il quale sono stati identificati numerosi fattori di rischio, alcuni dei quali non modificabili (età, familiarità, eccetera), altri invece modificabili (alimentazione, attività fisica, eccetera).

Ecco 5 regole degli esperti della Mayo Clinic per la prevenzione del diabete:

1. Fai attività fisica. Sono molti i vantaggi del movimento e diversi studi hanno dimostrato che un programma che include esercizi aerobici e non è il migliore in caso di diabete.

2. Mangia molte fibre. I cibi ricchi di fibre come frutta, verdura e legumi aiutano tra l'altro a controllare l'assorbimento degli zuccheri.

3. Scegli i cereali integrali. Sono fondamentali per aiutare l'organismo a mantenere i livelli di glucosio nella norma.

4. Perdi i chili di troppo. I vantaggi di un peso nella norma sono davvero grandi: in un ampio studio i pazienti che svolgevano esercizio fisico e avevano perso il 7 per cento del loro peso inziale hanno visto un calo del 60 per cento nel rischio di diabete.

5. Evita le diete "alla moda". Questi regimi alimentari spesso sbilanciati e aiutano a perdere peso nell'immediato, ma poi si rivelano inutili se non dannosi. Meglio optare per un'alimentazione sana.

Cristina Ferrario

Fonti:
N Engl J Med. 2017. doi: 10.1056/NEJMoa1610187
N Engl J Med. 2017 Apr 13;376(15):1407-1418. doi: 10.1056/NEJMoa1608664

Mayo Clinic - Diabetes prevention: 5 tips for taking control


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Il rischio di diabete di tipo 1 potrebbe dipendere anche dalla vitamina D
Diabete tiroide e ghiandole
24 novembre 2017
Notizie
Il rischio di diabete di tipo 1 potrebbe dipendere anche dalla vitamina D
Giornata mondiale del diabete: la prevenzione è la cura più efficace
Diabete tiroide e ghiandole
13 novembre 2017
Notizie
Giornata mondiale del diabete: la prevenzione è la cura più efficace
Dia Day: al via campagna di prevenzione del diabete in farmacia
Diabete tiroide e ghiandole
06 novembre 2017
Notizie
"Dia Day": al via campagna di prevenzione del diabete in farmacia
L'esperto risponde