Estate in sicurezza: i 5 consigli degli esperti

05 giugno 2017

Estate in sicurezza: i 5 consigli degli esperti



A volte non basta fare le valigie e partire. Per vivere le vacanze estive senza creare inutili problemi o disagi alla salute, è importante anche seguire alcune semplici regole, come quelle pubblicate dagli esperti della Food and drug administration (Fda) statunitense dalle pagine del loro sito web.

1. Attenzione all'abbronzatura! Uno degli obiettivi di molte persone che decidono di trascorrere l'estate all'aperto è "prendere colore" dedicando a volte anche intere giornate all'abbronzatura. A questo proposito gli esperti ricordano che ogni aumento di melanina (il pigmento che rende la pelle più scura) è segno di un danno causato dalle radiazioni ultraviolette che arrivano fino alla pelle attraverso i raggi solari e che possono causare rughe, macchie scure, problemi agli occhi e possono aumentare il rischio di tumore cutaneo. La buona notizia è che stare al sole in sicurezza si può, ecco come:
a) utilizzare creme solari con schermo contro raggi Uva e Uvb e fattore di protezione non inferiore a 15, ripetendo l'applicazione ogni 2 ore circa o dopo il bagno;
b) utilizzare occhiali da sole scegliendoli non solo in base all'estetica, ma soprattutto in base alla capacità delle lenti di filtrare i raggi ultravioletti;
c) coprirsi con abiti di tessuti leggeri e cercare l'ombra per proteggersi almeno nelle ore più calde tra le 10 e le 14;
d) non utilizzare i lettini solari per "preparare la pelle": i raggi ultravioletti che arrivano dalle lampade abbronzanti possono essere più intensi e pericolosi di quelli del sole.

2. Controlla i medicinali importanti. Prima di partire è importante assicurarsi di aver messo in valigia le terapie assunte quotidianamente in quantità sufficiente per arrivare al termine della vacanza. È utile portare con sé anche una lista delle terapie assunte e il numero del proprio medico. Inoltre non bisogna dimenticare di portare con sé medicinali utili nel paese di destinazione, senza dimenticare di fare attenzione alle loro interazioni e reazioni avverse (per esempio alcuni medicinali sono influenzati dal cibo assunto, mentre altri possono aumentare la sensibilità al sole).

3. Lenti a contatto sotto i riflettori. La prima raccomandazione per chi porta lenti a contatto è senza dubbio di assicurarsi di avere liquidi specifici sufficienti per tutta la vacanza. Non deve mai mancare inoltre l'attenzione all'igiene: lavarsi le mani accuratamente prima di toccare le lenti, non usare mai saliva o soluzioni non sterili per pulire le lenti ed evitare di acquistare quelle colorate da rivenditori non ufficiali o da bancarelle per la strada.

4. Occhi aperti sui tatuaggi. Un tatuaggio sulla spiaggia? Meglio di no secondo gli esperti della Fda che ricordano il rischio di contrarre malattie pericolose come Hiv ed epatite se il tatuaggio viene effettuato con strumenti non perfettamente sterilizzati. Non ultimo il rischio di allergie all'inchiostro utilizzato (anche quello per i tatuaggi non permanenti).

5. Acqua in abbondanza e cibo giusto. Ultimo, ma non certo per importanza il capitolo nutrizione, un argomento che dovrebbe sempre essere al centro dell'attenzione, ma che assume forse maggiore importanza durante le vacanze. La prima regola è di rimanere sempre ben idratati consumando tanta frutta e verdura, portando con sé una bottiglietta d'acqua nelle giornate in spiaggia e facendo attenzione al ghiaccio o all'acqua del rubinetto in alcune aree dove potrebbero esserci problemi di contaminazione.

Cristina Ferrario

Fonte: Fda - Consumer updates


Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Torta tutta mele con farina di mais
Alimentazione
17 novembre 2017
Le ricette della salute
Torta tutta mele con farina di mais
Insalata calda con sgombro, ceci e cimette di rapa
Alimentazione
13 novembre 2017
Le ricette della salute
Insalata calda con sgombro, ceci e cimette di rapa
L'esperto risponde