ECBU - ESAME CITOBATTERIOLOGICO DELLE URINE

04 marzo 2016

Esame ECBU - ESAME CITOBATTERIOLOGICO DELLE URINE



Che Cos'è
L'esame consiste nella ricerca nel sedimento delle urine di cellule, formazioni solide (cilindri) e batteri che, normalmente, non dovrebbero essere presenti nelle urine.

Significato
Il test permette di diagnosticare un certo numero di malattie dei reni e delle vie urinarie. Un eccesso di globuli rossi può indicare che il paziente soffre di glomerulonefrite (una malattia infiammatoria del rene), che ha subito dei traumi del rene, oppure la presenza di calcoli o tumori. Se alla presenza dei globuli rossi si associa quella di coaguli, è più probabile che la perdita di sangue abbia origine nelle vie urinarie. Una forte presenza di globuli bianchi deve invece far pensare a un'infezione. Cilindri che contengono globuli rossi deve far sospettare ancora una volta un lesione dei glomeruli renali o una glomerulonefrite proliferativa, mentre cilindri che contengono soprattutto globuli bianchi sono un indizio di un'infiammazione generalizzata del tessuto dei reni. La presenza di germi al di sopra della soglia normale è invece la conferma di un'infezione delle vie urinarie (cistite).

Valore normale
Globuli rossi, meno di 5 per millimetro cubo (5.000 per ml) di urina; leucociti, meno di 10 per millimetro cubo (10.000 per ml); batteri, meno di 100.000 per ml.

Come si esegue
Su campione di urina prelevato dopo detersione del meato urinario.


Potrebbe interessarti
L'esperto risponde