TRH

04 marzo 2016
Esame del sangue

Esame TRH



Che Cos'è


Il TRH è un ormone che stimola la ghiandola ipofisi e che viene iniettato allo scopo di diagnosticare eventuali anomalie ormonali.

Significato


Dopo la somministrazione del TRH si osserva una liberazione di un altro ormone (il TSH) e di prolattina la cui entità dipende dal buon funzionamento dell'ipofisi. Se il TSH è già alto e aumenta dopo la stimolazione, è segno di ipotiroidismo; se invece il TSH non aumenta è probabile un ipertiroidismo. Se la prolattina non aumenta è probabile un adenoma. Infine, nel 50 per cento dei soggetti affetti da acromegalia si nota un aumento dell'ormone della crescita (GH).

Valore normale


La prolattina deve aumentare da 2 a 15 volte mezz'ora dopo l'iniezione e normalizzarsi entro 90-120 minuti. Il TSH raddoppia entro 15-30 minuti dall'iniezione, con valore massimo superiore a 10 mU/ml.

Come si esegue


Dopo l'iniezione di TRH si effettuano 5 prelievi di sangue a 0, 15, 30, 60 e 90 minuti di distanza.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Sovrappeso infantile: il rischio di diabete diminuisce normalizzando il peso entro la pubertà
Diabete tiroide e ghiandole
22 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Sovrappeso infantile: il rischio di diabete diminuisce normalizzando il peso entro la pubertà
Tiroide, un portale per conoscerla meglio
Diabete tiroide e ghiandole
14 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Tiroide, un portale per conoscerla meglio
Cartella digitale diabetologica: un’alleata per i pazienti
Diabete tiroide e ghiandole
02 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Cartella digitale diabetologica: un’alleata per i pazienti
L'esperto risponde