Toxoplasmosi: i cibi a rischio

20 novembre 2012
Benessere in gravidanza

Toxoplasmosi: i cibi a rischio



Toxoplasmosi: i cibi a rischio
Le donne negative al test per la toxoplasmosi all'inizio della gravidanza, oltre a ripeterlo ogni mese, dovranno adottare alcune cautele sul fronte dell'alimentazione per prevenire un possibile contagio durante la gestazione. In particolare, sarà necessario evitare il consumo di carni crude (carpacci, tartare ecc.) o poco cotte (soprattutto se di agnello), insaccati, verdure crude di cui non sia certa la perfetta pulizia e latticini non pastorizzati (latte crudo e derivati). Altra accortezza: limitare il contatto con animali di igiene dubbia o che frequentano spazi pubblici come parchi e giardini condminiali.


Benessere in gravidanza


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Calcolo dei percentili di crescita


Potrebbe interessarti
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
Salute femminile
07 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
Omeopatia, fitoterapia e integratori, un aiuto per la sindrome premestruale
Salute femminile
19 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Omeopatia, fitoterapia e integratori, un aiuto per la sindrome premestruale
Prevenzione femminile, un ambulatorio mobile nelle piazze d’Italia
Salute femminile
08 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Prevenzione femminile, un ambulatorio mobile nelle piazze d’Italia
L'esperto risponde