Probiotici e prebiotici, un aiuto dai batteri

12 giugno 2014
L'uso corretto degli integratori

Probiotici e prebiotici, un aiuto dai batteri



8. Probiotici e prebiotici, un aiuto dai batteri
Per stampare la Guida completa clicca qui

All'interno del nostro intestino sono presenti batteri di fondamentale importanza per la salute. In primo luogo perché favoriscono l'assorbimento di nutrienti che assumiamo attraverso il cibo, ma anche perché essi stessi producono vitamine e altri nutrienti. Inoltre, costituiscono un'efficace sistema difensivo contro l'aggressione di batteri nocivi e/o stimoli che mettono in difficoltà il sistema immunitario. Ci si riferisce a questi batteri "buoni" come flora batterica intestinale o microbiota intestinale.

Per ottimizzarne i benefici, i probiotici dovrebbero essere assunti regolarmente per alcune settimane e a stomaco vuoto. La loro azione viene ulteriormente aumentata associando un prebiotico ad hoc: in questo modo, infatti, il probiotico ha a disposizione i nutrienti necessari per crescere e stabilirsi nell'intestino.

Probiotici
I probiotici sono microrganismi vitali presenti in alimenti come latti fermentati e in appositi integratori. A tali microrganismi, o fermenti, si attribuisce la capacità di esercitare funzioni benefiche per l'organismo.
L'azione svolta dai probiotici dipende dal tipo di microrganismo (la specie e il "ceppo") e in alcuni casi si usano miscele dei vari ceppi. Ogni ceppo, per risultare efficace, deve essere assunto in quantità adeguate.
Il probiotico da un lato interagisce con le cellule intestinali, tra cui anche quelle adibite alla regolazione del sistema immunitario. Dall'altro, favorisce il mantenimento o il ripristino di una flora batterica intestinale in salute.

Prebiotici
I prebiotici sono invece delle sostanze, non digeribili, che vengono utilizzate dai batteri benefici dell'intestino o dagli stessi probiotici per crescere e svolgere le loro azioni benefiche. Possiamo considerarli come un alimento necessario ai "batteri buoni" dell'organismo: l'integrazione di prebiotici, quindi, riesce a modificare la composizione della flora batterica intestinale, privilegiando le componenti più utili alla salute.


L'uso corretto degli integratori


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Rondelle di spinaci alla trota affumicata
Alimentazione
18 febbraio 2018
Le ricette della salute
Rondelle di spinaci alla trota affumicata
Alimentarsi correttamente, convegno a Milano
Alimentazione
18 febbraio 2018
Notizie
Alimentarsi correttamente, convegno a Milano
Zafferano, la spezia che favorisce sonno e buon umore
Alimentazione
16 febbraio 2018
Notizie
Zafferano, la spezia che favorisce sonno e buon umore
L'esperto risponde