Le prove in ambito cardiovascolare

20 novembre 2015
I farmaci generici

Le prove in ambito cardiovascolare



Per scaricare la Guida completa clicca qui

Uno degli interrogativi più stingenti dello studio riguardava gli antipertensivi. Infatti, nonostante l'ampia disponibilità di trattamenti per l'ipertensione, solo un terzo dei pazienti italiani ipertesi raggiunge gli obiettivi di controllo pressorio, anche a causa di una scarsa aderenza alle terapie. In tal senso, oggi anche il fattore economico può costituire un ostacolo per molti cittadini e il farmaco equivalente, che viene interamente rimborsato dal Ssn, può diventare un elemento per favorire il paziente ad assumere con continuità la terapia.

I risultati sono stati assolutamente positivi: per quanto riguarda l'utilizzo di un calcio-antagonista generico e uno di marca, in circa 120mila pazienti i dati hanno dimostrato sostanziali uguaglianze in aderenza e persistenza. Restando nell'ambito della prevenzione cardiovascolare, ma passando al trattamento delle dislipidemie, in oltre 90mila pazienti analizzati sono stati riscontrati risultati analoghi anche nell'utilizzo della statina, dimostrando sovrapponibilità tra i due trattamenti - brand ed equivalente - in termini di parametri "surrogati" (ossia, indiretti) di efficacia e sicurezza, quali appunto principalmente aderenza e persistenza.

Anche per farmaci in cui l'aderenza è un fattore, se possibile, ancora più decisivo, come nel caso dell'antiaritmico analizzato, utilizzato soprattutto per la prevenzione della fibrillazione atriale e di altre aritmie sopraventricolari (alterazioni del normale ritmo cardiaco) i dati dello studio hanno dimostrato l'assenza di differenze significative tra equivalente e farmaco originatore per i principali punti considerati.


I farmaci generici


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Salute in viaggio: i consigli dell’esperto
Farmaci e cure
19 luglio 2017
Notizie e aggiornamenti
Salute in viaggio: i consigli dell’esperto
L'esperto risponde