Troppi allarmismi nuocciono all’informazione

24 maggio 2010
News

Troppi allarmismi nuocciono all'informazione



Nell'informazione sulla salute, titoloni e frasi a effetto lanciati per allarmare ottengono alla lunga effetti opposti a quelli desiderati: anziché educare l'opinione pubblica alla prevenzione, alimentano diffidenza e scetticismo. Così almeno scrive Richard Evans, noto giornalista scientifico britannico, in un articolo pubblicato la settimana scorsa sul Guardian. A sostegno delle sue considerazioni, Evans cita un sondaggio presentato al World cancer research fund, secondo il quale il 52% del pubblico inglese crederebbe che gli scienziati «cambiano continuamente idea» sulle cause dei tumori. Per il giornalista, il problema che affligge l'informazione sulla salute deriva da una sovraproduzione di articoli che si traduce per i lettori in un vero e proprio bombardamento. Risultato, i messaggi che varrebbe realmente la pena di trasmettere (adottare stili di vita attivi, seguire una dieta ipocalorica, preferire frutta e verdura) si perdono in una marea di notizie di scarso rilievo, diffuse soltanto perché i giornali hanno da scrivere qualcosa ogni giorno. «Il pubblico non è stupido» ricorda Evans «e sa benissimo che scoperte mediche cruciali non se ne fanno una al giorno. Il problema è che il lettore medio non sa distinguere tra le notizie effettivamente importanti e quelle che non lo sono». Come se non bastasse, l'informazione sulla salute non è soltanto ridondante ma spesso anche contradditoria. Evans cita al riguardo una frase tratta da un articolo del Times: «Sarebbe difficile pensare a un alimento che non sia stato, prima o poi, accusato di causare il cancro. La lista include il tè, il caffè, il cacao, il pane bianco, il pane integrale, il formaggio, il burro, le uova, la carne, il pesce e il pollame». L'articolo venne pubblicato nel 1927.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
I piselli freschi, a metà tra legumi e verdura
Alimentazione
22 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
I piselli freschi, a metà tra legumi e verdura
Diverticolosi. Alimentazione e fattori di rischio
Alimentazione
20 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Diverticolosi. Alimentazione e fattori di rischio
Zenzero: le controindicazioni
Alimentazione
19 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Zenzero: le controindicazioni
L'esperto risponde