Smog da traffico predispone all’asma

03 marzo 2011
News

Smog da traffico predispone all'asma





Quando si tratta di patologie respiratorie, come asma, ridotta funzione respiratoria e rinocongiuntivite, i fattori di rischio ambientale non sono un luogo comune, ma vanno considerati tra le cause con un peso che supera il 40%. Lo ha stabilito una ricerca epidemiologica condotta dall'Ibim-Cnr di Palermo, e pubblicata sulla rivista scientifica Pediatric Allergy and Immunology, in base ai dati raccolti su 2.150 studenti di 16 scuole medie secondarie di primo grado della città, di età compresa fra gli 11 e i 14 anni. È emerso che il 56% è esposto al fumo domestico, il 21,1% lamenta l'intenso traffico pesante attorno alla propria abitazione e il 15% dichiara la presenza di muffe o umidità nella propria camera da letto. «I soggetti sono stati indagati mediante questionari di salute respiratoria, test allergici cutanei e spirometria», spiega Giovanni Viegi, direttore dell'Ibim-Cnr. «Dalla valutazione delle risposte è risultata una prevalenza di asma corrente del 4,2% e di rinocongiuntivite del 17,9%, mentre il restante 77,9% dei soggetti era asintomatico. La prevalenza di sensibilizzazione allergica, ossia la risposta positiva ad almeno uno degli 8 allergeni utilizzati per l'esecuzione del test allergico, è stata del 39,2%». In particolare, è emerso che la presenza di traffico intenso intorno alla propria abitazione, rappresentava un fattore di rischio significativo in particolare per asma corrente, rinocongiuntivite e ridotta funzione respiratoria rispetto a chi non riferiva traffico vicino casa. I ricercatori hanno elaborato un indice di rischio attribuibile di popolazione, o Par (population attributable risk), vale a dire la proporzione di una malattia dovuta all'esposizione a fattori di rischio e che potrebbe essere dunque eliminata se tale esposizione fosse evitata. Il Par complessivamente dovuto a fattori ambientali evitabili, come esposizione a fumo di sigaretta, presenza di umidità o muffe nell'ambito domestico ed esposizione a traffico veicolare pesante attorno alla propria abitazione, è risultato del 40,8% per l'asma corrente, del 33,6% per la rinocongiuntivite e del 14,1% per la ridotta funzione respiratoria.



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo dei percentili di crescita


Potrebbe interessarti
Tosse, un aiuto dall’omeopatia
Apparato respiratorio
07 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Tosse, un aiuto dall’omeopatia
Sentire poco, vivere male
Orecchie naso e gola
03 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Sentire poco, vivere male
L'esperto risponde