Acido folico riduce difetti causati da diabete materno

20 gennaio 2012

Acido folico riduce difetti causati da diabete materno



diabete gestazionale, diabete in gravidanza, acido folico, integratori, difetti congeniti


Nelle madri diabetiche, la carenza di uso periconcezionale di vitamine o integratori alimentari contenenti acido folico può associarsi a un eccesso di rischio per difetti alla nascita dovuti al diabete. È giunto a questa conclusione il National birth defects prevention study, uno studio multicentrico di popolazione caso-controllo sui difetti congeniti che ha interessato 14.721 casi e 5.437 controlli tra il 1997 e il 2004. I ricercatori, coordinati da Adolfo Correadei Centers for disease control and prevention di Atlanta, hanno suddiviso i casi in 18 tipi di difetti cardiaci e in 26 difetti congeniti non cardiaci. I valori di rischio calcolato con effetti sia indipendenti sia congiunti del diabete preesistente e della mancata assunzione di supplementi di acido folico suggerisce un rischio aumentato di difetti associati al diabete in assenza, piuttosto che in presenza, di una supplementazione in acido folico. L'effetto di protezione del feto dal diabete materno esercitato dall'acido folico, anche se non spiegato, non è casuale, e non è osservato con altri integratori. Quanto ai meccanismi attraverso i quali il diabete della madre provoca difetti congeniti, si pensa che i livelli anormali di glucosio possano alterare l'espressione di geni regolatori dell'embrione.

Am J Obstet Gynecol, 2011 Dec 29. [Epub ahead of print]


Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Calcolo dei percentili di crescita
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Giornata mondiale del diabete: la prevenzione è la cura più efficace
Diabete tiroide e ghiandole
13 novembre 2017
Interviste
Giornata mondiale del diabete: la prevenzione è la cura più efficace
Dia Day: al via campagna di prevenzione del diabete in farmacia
Diabete tiroide e ghiandole
06 novembre 2017
News
"Dia Day": al via campagna di prevenzione del diabete in farmacia
L'esperto risponde