Capelli grigi, ricci o lisci? La risposta è nel Dna

11 marzo 2016
News

Capelli grigi, ricci o lisci? La risposta è nel Dna



Capelli grigi, ricci o lisci? La risposta è nel Dna


C'è chi si ritrova con una chioma grigia già a 20 anni e chi invece mantiene il proprio colore anche da anziano. Non si tratta solo di fortuna o del risultato di una vita più o meno stressante, ma è anche colpa (o merito) di geni e Dna. Lo dicono in uno studio pubblicato su Nature communication, i ricercatori guidati da Kaustubh Adhikari del dipartimento di Cell & developmental biology all'University college di Londra, che hanno valutato i legami tra Dna e forma e colore dei capelli in oltre 6mila persone in America Latina.

«Geni associati alla calvizie o al colore dei capelli erano già noti, ma questo studio è il primo che coinvolge un così grande numero di persone con origine differente» spiega l'autore ricordando che tra i partecipanti allo studio c'erano persone con antenati europei, nativi americani o africani. «Irf4 è uno dei geni identificati nello studio ed è il primo ad essere associato al cambiamento di colore dei capelli quando diventano grigi» afferma Adhikari precisando che Irf4 è coinvolto nella regolazione della produzione e dell'accumulo di melanina, la sostanza che determina il colore di capelli, occhi e pelle. E poi ci sono Prss53, Edar, Foxl2 e Pax3, geni coinvolti, rispettivamente, nel determinare forma riccia dei capelli, spessore della barba e forma dei capelli, spessore delle sopracciglia e prevalenza del sopracciglio unico.

«Sono state formulate diverse ipotesi sui meccanismi evolutivi che hanno portato l'uomo ad avere una così particolare distribuzione di peli e capelli a livello della testa» dice l'autore, «ora la fotografia molecolare è un po' più chiara anche se è probabile che i diversi geni non agiscano da soli, ma in associazione con altri per determinare forma e colore dei capelli». E come ricordano i ricercatori inglesi, i risultati dello studio sono importanti sia per motivi estetici sia per motivi forensi: «Studiando questi geni si potrebbe per esempio trovare un modo per evitare che i capelli diventino grigi con il passare degli anni, ma si potrebbe anche riuscire a ricostruire l'aspetto di una persona partendo dalle sue caratteristiche genetiche concludono».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Ultimi articoli
L'esperto risponde