Meno prodotti animali a tavola, meno rischio di diabete

06 luglio 2016

Meno prodotti animali a tavola, meno rischio di diabete



Meno prodotti animali a tavola, meno rischio di diabete


Per ridurre la possibilità di andare incontro a diabete di tipo 2 è meglio limitare carne rossa e prodotti animali in genere, cercando di dare la precedenza ai cibi di origine vegetale. Lo dicono dalle pagine della rivista Plos One, i ricercatori statunitensi guidati da Ambika Satija, ricercatrice della Harvard school of public health in Boston, che assieme ai colleghi si ha valutato il legame tra diversi tipi di dieta "vegetariana" e l'insorgenza di diabete di tipo 2.

«Il diabete di tipo 2 è una patologia molto diffusa che si associa a un aumento della mortalità e dei costi sanitari» spiega l'autrice.



«Gli studi precedenti hanno dimostrato che i regimi alimentari che si basano prevalentemente sul consumo di prodotti di origine vegetale aiutano a ridurre il rischio di malattia, ma non sempre si tiene conto del fatto che alcune scelte alimentari, seppur vegetali, non sono meno sane di altre». Per meglio comprendere il legame tra dieta vegetariana e diabete di tipo 2 i ricercatori hanno coinvolto nella loro ricerca oltre 200mila uomini e donne senza la patologia all'inizio dello studio e hanno chiesto loro di dare informazioni sul tipo di alimentazione seguita con particolare attenzione alla quantità e al tipo di prodotti di origine animale e vegetale consumati.

«Abbiamo costruito tre diversi indici per studiare l'associazione tra dieta vegetariana e diabete di tipo 2:
1. Il primo valutava in generale la dieta vegetariana rispetto a quella non vegetariana.
2. Il secondo stimava l'effetto della dieta vegetariana "sana" ricca di frutta, verdura, cereali integrali, noci e legumi.
3. Il terzo puntava l'attenzione su una dieta vegetariana meno sana, ricca di succhi di frutta, bevande zuccherate e cereali raffinati».

E a conti fatti la scelta di un regime alimentare "verde" e sano è risultata associata a una riduzione del 34 per cento del rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2, mentre la scelta vegetariana "meno sana" ha portato a un aumento del rischio del 16 per cento.




«Questi risultati sottolineano l'importanza di portare in tavola frutta, verdura e prodotti di origine vegetale riducendo quelli di origine animale per aiutare a prevenire questa forma di diabete» spiega Satija.«Bisogna però sempre tener presente che non tutto ciò che ha origine vegetale è benefico per la salute».


Tags: Alimentazione, Diabete tiroide e ghiandole


Vedi notizie e approfondimenti in:

L'esperto risponde
Potrebbe interessarti