Pasta amica della bilancia e del girovita

05 settembre 2016

Pasta amica della bilancia e del girovita



Pasta amica della bilancia e del girovita


Buone notizie per chi ama la pasta ed è attento alla linea: uno studio italiano pubblicato su Nutrition and Diabetes ha dimostrato che un buon piatto di spaghetti può far parte della dieta quotidiana senza mettere a rischio la silhouette. Anzi, sembra addirittura che aiuti a mantenere un peso sano e una circonferenza vita più ridotta.

«I benefici della dieta mediterranea sono ormai noti a tutti, ma restano ancora punti da chiarire sull'effetto dei singoli componenti di questo regime alimentare su peso e obesità addominale» spiegano gli autori della ricerca guidati da George Pounis, dell'Irccs Istituto neurologico mediterraneo Neuromed di Pozzilli, in Molise, che si sono concentrati in particolare sulla pasta, un elemento principe della dieta mediterranea del Bel Paese.

«Il regime mediterraneo prevede il consumo di molta frutta, verdura, legumi, cereali integrali, ma include anche pesce, carni bianche e i grassi buoni dell'olio di oliva» dice l'autore ricordando come una buona percentuale dei carboidrati assunti nella versione italiana della dieta mediterranea derivi proprio dalla pasta. Recentemente però, il consumo di questo alimento ha subito un calo poiché molte persone sono convinte che per mantenere un peso nella norma sia necessario bandire spaghetti e maccheroni.

Idea confutata dai risultati dell'analisi che ha coinvolto oltre 23mila italiani che avevano preso parte a due grandi studi: il progetto Moli-sani e l'Italian nutrition and health survey (Inhes). «A differenza di quanti potrebbero pensare, il consumo di pasta è risultato associato in modo negativo all'indice di massa corporea, alla circonferenza vita e al rapporto vita-fianchi» spiega Licia Iacoviello, coordinatrice della ricerca. In altri termini chi includeva la pasta nella propria alimentazione quotidiana riusciva a rimanere normopeso e a non allargare troppo il girovita. «Questi dati dimostrano che non ci sono ragioni per eliminare la pasta anche se si vuole rimanere in forma. L'importante è non esagerare» conclude Iacoviello.



Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  Esperto risponde  |
Schede patologie


Cerca il farmaco
Potrebbe interessarti
L'esperto risponde