NEWS

Più magnesio per tenere la pressione sotto controllo

Più magnesio per tenere la pressione sotto controlloSe la pressione è alta non è solo colpa del sale e del sodio in esso contenuto. In base ai risultati di uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Hypertension, infatti, anche il magnesio ha un ruolo di primo piano nel controllare "la minima" e "la massima".

«Il magnesio è fondamentale per il corretto funzionamento dell'organismo, ma i dati oggi disponibili non permettono di dimostrare con certezza il suo ruolo nel controllo dell'ipertensione» esordiscono i ricercatori coordinati da Yiquing Song, professore associato di epidemiologia alla Indiana University's School of Public Health, ricordando che l'ipertensione è un problema estremamente diffuso nella società moderna.

«Proprio per questo, e per le conseguenze dell'ipertensione sulla salute, è importante comprendere a fondo i meccanismi che portano a un aumento della pressione sanguigna in modo da poter mettere in campo strategie di prevenzione e di cura efficaci» continuano gli autori. E anche il magnesio potrebbe rientrare a pieno diritto tra i fattori importanti per il controllo della pressione dal momento che, tra gli altri, ha anche effetti sulla dilatazione dei vasi sanguigni e svolge un'azione anti-ossidante e anti-infiammatoria.

Per cercare di mettere ordine tra i dati attualmente pubblicati nella letteratura scientifica, Song e colleghi hanno valutato nella loro analisi 34 studi sull'argomento, che coinvolgevano in totale oltre 2.000 persone per le quali si voleva verificare l'effetto di una supplementazione a base di magnesio nella dieta quotidiana. «Le persone coinvolte nello studio hanno assunto supplementi a base di magnesio in dosi variabili tra 240 a 960 mg al giorno» dice l'autore, precisando che molti dei soggetti coinvolti nelle ricerche raggiungevano o addirittura superavano i livelli di magnesio raccomandati dalle linee guida statunitensi. E nonostante l'assunzione di magnesio fosse in molti casi già sufficiente, l'aggiunta di magnesio ha comunque portato a una piccola ma significativa riduzione della pressione sanguigna: meno 2 mmHg (millimetri di mercurio, l'unità di misura utilizzata per la pressione) per la massima e 1,78 mmHg per la minima con una assunzione quotidiana di 368 mg di magnesio.

«Questa dose di magnesio può essere facilmente raggiunta con una alimentazione sana che preveda cibi ricchi di questo micronutriente come per esempio cereali integrali, legumi e verdura a foglia larga» afferma Penny Kris-Etherton, professore di nutrizione alla University of Pennsylvania che poi conclude: «I risultati di questa ricerca dimostrano come il raggiungimento di concentrazioni adeguate di magnesio possa essere una strategia importante per la prevenzione e il controllo dell'ipertensione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


NOTIZIE DI: Alimentazione, Circolazione sanguigna, Cuore



Feed RSS







VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra