Calli e duroni: come prevenirli e trattarli

21 ottobre 2016

Calli e duroni: come prevenirli e trattarli



Calli e duroni: come prevenirli e trattarli


Il piede è una parte molto sensibile del nostro corpo, sulla quale ricade letteralmente tutto il peso della persona e la cui salute viene spesso trascurata o sottovalutata. In un recente comunicato, i podologi della American podiatric medical association, puntano i riflettori su calli e duroni, inspessimenti che la pelle genera per difendersi da un'irritazione, magari come risposta a una sollecitazione continua (per esempio una pressione) in un determinato punto del piede.

«Non esiste un'unica causa, ma spesso all'origine di calli e duroni ci sono le scarpe non adatte oppure alcune conformazioni del piede come il dito a martello» spiegano gli esperti ricordando che anche se per molte persone calli e duroni sono solo antiestetici o, al limite, un po' fastidiosi, per molte altre possono rappresentare un vero e proprio problema di salute che può portare a patologie più serie del piede.
«È il caso per esempio di chi è diabetico o presenta problemi di circolazione» precisano.

La buona notizia è che prevenire e trattare calli e duroni è possibile. «Nei casi più leggeri non serve in realtà alcun trattamento» spiegano i podologi d'oltre oceano che poi aggiungono: «Se un callo non porta nessun fastidio è in genere possibile lasciarlo lì dov'è senza intervenire». Diversa la situazione quando calli e duroni rendono difficile camminare o sono comunque dolorosi: in questo caso è opportuno rivolgersi a un podologo che, dopo una visita accurata e dopo aver raccolto informazioni sulla storia clinica e personale, saprà intervenire nel modo più opportuno. «Molto spesso si tratta di piccoli interventi ambulatoriali durante i quali il callo viene rimosso con un bisturi» spiegano gli esperti aggiungendo che l'intervento è del tutto indolore dal momento che la pelle rimossa è già "morta".

Ma è importante anche evitare che i calli si formino o ritornino dopo l'intervento. «Grande attenzione deve essere riservata alla scelta delle calzature e, se necessario, il podologo saprà anche consigliare plantari specifici per ciascun singolo caso» concludono dall'American podiatric medical association.


Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  Esperto risponde  |
Schede patologie


Cerca il farmaco
Potrebbe interessarti
L'esperto risponde