NEWS

Halloween: dolcetto sì, asma e allergia no

Halloween: dolcetto sì, asma e allergia noFantasmi, streghe e zucche sono sempre più comuni anche in Italia nella notte di Halloween, a fine ottobre, ma perché la notte delle streghe non diventi troppo pericolosa per la salute dei bambini allergici o asmatici è importante che i genitori prendano qualche precauzione.

E per aiutare tutti a fare di Halloween una giornata divertente e senza allergie, gli esperti dell'American college of allergy, asthma and immunology hanno pubblicato in un documento sul sito web ufficiale dell'associazione, poche semplici regole per non farsi guastare la festa.

  1. Attenti alle maschere. Se il bambino soffre di asma è meglio scegliere un costume che non preveda l'uso di una maschera che potrebbe rendere difficoltosa la respirazione.
  2. Scegliete il giusto make up. Molti travestimenti scelti per Halloween prevedono l'uso di prodotti per il trucco che potrebbero essere causa di reazioni allergiche. Per questa ragione è importante utilizzare sempre e solo prodotti di qualità e ipoallergenici, magari testandoli prima su una piccola area di pelle se chi li deve usare è particolarmente sensibile.
  3. È Halloween anche senza caramelle. Bussare alle porte per il classico "dolcetto o scherzetto" può essere particolarmente pericoloso per un bambino che soffre di allergie, e in alcuni casi è meglio evitare rischi inutili rimanendo a casa. Ma non per questo la serata deve essere noiosa: si può organizzare una paurosa caccia al tesoro, una serata con film a tema e una festa senza rischi per chi è allergico.
  4. Sempre pronti alle emergenze. Se proprio non si vuole rinunciare al giro porta a porta è fondamentale essere preparati a qualsiasi emergenza di tipo allergico: per esempio i genitori dei bimbi allergici dovrebbero sempre avere a portata di mano un cellulare per chiamate di emergenza e i bambini asmatici dovrebbero portare con sé l'inalatore.
  5. Controllate il bottino. Una volta tornati a casa dalla caccia al dolcetto è importante che i genitori controllino attentamente il "bottino", per eliminare possibili fonti di reazioni allergiche e in particolare i dolcetti che non hanno un'etichetta chiara e completa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


NOTIZIE DI: Polmoni



Feed RSS







VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra