Il cuore dei giovani è più sensibile al fumo

03 gennaio 2017

Il cuore dei giovani è più sensibile al fumo



Il cuore dei giovani è più sensibile al fumo


Fumo e gioventù devono restare ben distanti. Lo dicono i ricercatori guidati da Ever Grech, del Northern General Hospital di Sheffield, in Inghilterra, che hanno analizzato i dati di circa 1.700 persone infartuate per scoprire quanto il fumo possa incidere sui rischi per il cuore nelle diverse fasi della vita.

«Studi precedenti avevano già evidenziato che tra le persone con un infarto cosiddetto Stemi (un particolare tipo di infarto), i fumatori erano in genere 10 anni più giovani di chi non aveva l'abitudine al fumo» afferma il cardiologo che nello studio pubblicato sulla rivista Heart ha voluto ulteriormente approfondire la relazione tra fumo, età e infarto. E a conti fatti, i risultati mostrano che i fumatori più giovani - quelli con meno di 50 anni - hanno un rischio di attacco cardiaco di circa 8 volte superiore rispetto ai non fumatori o agli ex fumatori. «Anche nelle altre fasce di età il rischio di infarto è risultato più alto nei fumatori, ma in misura minore: circa 5 volte più alto rispetto ai non fumatori nella fascia 50-65 anni e circa 3 volte in quella degli over-65» dice Grech, che poi precisa: «E non parliamo solo di rischio di infarto: rispetto ai non fumatori, i fumatori e gli ex fumatori hanno una maggiore probabilità di avere avuto in passato altri problemi cardiaci e per loro è tre volte più probabile andare incontro ad arteriopatia periferica, una malattia nella quale si formano coaguli che riducono il flusso sanguigno nelle gambe».

Ma c'è un dato che gli autori hanno voluto sottolineare: i giovani in genere non presentano altri fattori di rischio per attacco cardiaco come diabete o ipertensione, più comuni negli anziani. «Questo ci fa pensare che il fumo è il fattore di rischio più importante per il cuore dei giovani» sostiene l'autore che poi conclude: «E ci fa capire che non è mai troppo tardi, ma nemmeno troppo presto, per mettere in campo interventi contro il fumo».



Cerca notizie e approfondimenti in:


Tag: Apparato respiratorio

L'esperto risponde
Potrebbe interessarti
Bpco: l’attività fisica allunga la vita
Apparato respiratorio
22 marzo 2017
News
Bpco: l’attività fisica allunga la vita