Le bibite zuccherate bevute in gravidanza si fanno sentire sul peso dei figli

21 agosto 2017
News

Le bibite zuccherate bevute in gravidanza si fanno sentire sul peso dei figli



Due o più bevande zuccherate al giorno nel secondo trimestre di gravidanza si traducono in circa un chilogrammo di peso in più nei bambini una volta raggiunti gli 8 anni. «Questo aumento di peso sembra essere legato proprio alle scelte delle madri e non a quelle dei bambini» spiega dalle pagine della rivista Pediatrics Sheryl Rifas-Shiman, biostatistica alla Harvard medical school di Boston e co-autrice di una ricerca che ha coinvolto più di mille donne in dolce attesa alle quali sono state chieste informazioni sui consumi alimentari (incluse le bevande) in ciascun trimestre della gravidanza.

«Abbiamo chiesto alle mamme di scegliere tra diverse categorie di bevande, tra le quali succhi di frutta, bibite dietetiche, bibite zuccherate e acqua, e di indicare la frequenza di consumo di ciascuna di esse» afferma la ricercatrice che assieme ai colleghi ha seguito madri e figli per circa 6 anni dopo il parto, aggiungendo visite di persona alle coppie quando i bambini avevano circa 6 mesi, 3 anni e 8 anni.

«Le analisi indicano che i bambini hanno un peso corporeo più elevato se le madri avevano consumato due o più bevande zuccherate al giorno nel secondo trimestre di gravidanza» dicono gli autori che poi precisano: «E questo aumento di peso è indipendente dal consumo di bevande zuccherate da parte dei bambini». Nessuna differenza nel peso dei ragazzi legata al consumo di bevande zuccherate nel primo trimestre di gravidanza o al consumo di altre bevande come succhi di frutta o bibite dietetiche.

«I risultati stupiscono solo in parte» afferma Tracey Wilkinson, assistente di pediatria alla Indiana university school of medicine che afferma: «La teoria dell'imprinting che avviene prima che il bambino nasca è ormai diffusamente accettata dalla comunità scientifica». E anche se i risultati non provano un rapporto causa-effetto ma solo un'associazione, gli autori si augurano che possano far riflettere le future mamme, spingendole a rinunciare alle bevande zuccherate in favore dell'acqua, il più antico ed efficace rimedio contro la sete.

Fonte: Pediatrics. 2017 Jul 8. pii: e20170031. doi: 10.1542/peds.2017-0031.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Schede patologia


Calcolo dei percentili di crescita


Potrebbe interessarti
Lo smog intacca anche la salute delle ossa
Salute femminile
15 dicembre 2017
Notizie
Lo smog intacca anche la salute delle ossa
Energy drink: tanti i rischi per i più giovani
Alimentazione
14 dicembre 2017
Notizie
Energy drink: tanti i rischi per i più giovani
L'esperto risponde