Battibecchi tra neo sposi? Lo stress cala grazie agli amici

21 settembre 2017

Battibecchi tra neo sposi? Lo stress cala grazie agli amici



I piccoli conflitti interni alla coppia sono meno pesanti da sopportare e da gestire se moglie e marito possono contare su una rete sociale di supporto, ovvero amici e parenti con i quali parlare e confidarsi. È quanto emerge da una ricerca da poco pubblicata sulla rivista Social psychological and personality science e portata a termine dai ricercatori della University of Texas di Austin (Stati Uniti).

«Gli screzi e i battibecchi all'interno della coppia possono essere pericolosi per la relazione e possono aumentare notevolmente il livello di stress» spiega Lisa Neff, tra gli autori della ricerca, che assieme ai colleghi ha valutato 105 coppie appena sposate per cercare di comprendere meglio l'importanza delle reti sociali nel mitigare tali conflitti. Per raggiungere il loro obiettivo, gli autori hanno chiesto ai partecipanti allo studio di tenere un diario nel quale registrare i litigi quotidiani interni alla coppia e inoltre hanno fatto compilare loro un questionario nel quale erano presenti domande su numero, qualità e caratteristiche delle loro relazioni con amici e familiari.

«Ciascun partecipante ha inoltre fornito campioni di saliva al mattino e alla sera per sei giorni consecutivi» spiega Neff che poi aggiunge: «Da questi campioni abbiamo potuto misurare i livelli di cortisolo, l'ormone dello stress, le cui variazioni nel corso della giornata ci permettono di comprendere meglio lo stato di salute e di benessere dei partecipanti». A conferma di dati precedenti che mostravano un legame tra conflitti di coppia e risposte a livello di cortisolo, anche i dati dello studio di Neff e colleghi hanno messo in luce che i membri delle coppie mostravano curve di cortisolo meno salutari nelle giornate di maggior conflitto con il partner.

«L'associazione tra risposta in termini di cortisolo e stress coniugale però spariva se i coniugi avevano a disposizione una rete sociale forte alla quale appoggiarsi» continuano gli autori. E non si tratta di una questione di numeri: per avere un effetto di protezione maggiore rispetto agli screzi di coppia non serve avere centinaia di amici, ma è sufficiente averne pochi e fidati.

Fonte: Social Psychological and Personality Science 2017. Doi: 10.1177/1948550617731499


Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
L'esperto risponde