Casenlax 10 g polvere per soluzione orale 20 bustine

Ultimo aggiornamento: 02 gennaio 2018
Farmaci - Casenlax

Casenlax 10 g polvere per soluzione orale 20 bustine




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Recordati Industria Chimica e Farmaceutica S.p.A.

MARCHIO

Casenlax

CONFEZIONE

10 g polvere per soluzione orale 20 bustine

PRINCIPIO ATTIVO
macrogol 4000

FORMA FARMACEUTICA
Polvere

GRUPPO TERAPEUTICO
Lassativi

CLASSE
C

RICETTA
medicinale non soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
DISCR.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Casenlax 10 g polvere per soluzione orale 20 bustine

Trattamento sintomatico della stipsi negli adulti e nei bambini di età superiore agli 8 anni.

Deve essere escluso un disordine organico prima di iniziare il trattamento. CASENLAX 10g deve rimanere un trattamento temporaneo adiuvante ad uno stile di vita e ad un regime alimentare appropriato per la stipsi, con un ciclo di trattamento massimo di 3 mesi nei bambini. Se i sintomi persistono nonostante le misure dietetiche associate, deve essere sospettata e trattata una diversa causa di fondo.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Casenlax 10 g polvere per soluzione orale 20 bustine

  • Grave malattia infiammatoria intestinale (come colite ulcerosa, morbo di Crohn) o megacolon tossico, associato a stenosi sintomatica,
  • Perforazione dell'apparato digerente o rischio di perforazione dell'apparato digerente,
  • Ileo paralitico o sospetto di ostruzione intestinale,
  • Sindromi addominali dolorose di natura indeterminata,
  • Ipersensibilità al macrogol (polietilen glicol) o ad uno qualsiasi degli eccipienti.



AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Casenlax 10 g polvere per soluzione orale 20 bustine

Avvertenze

Il trattamento della stipsi con qualsiasi medicinale è solo un adiuvante ad uno stile di vita sano e ad una dieta, per esempio:

  • Maggior assunzione di liquidi e di fibre alimentari,
  • Adeguata attività fisica e rieducazione della motilità intestinale.
I pazienti con problemi ereditari di intolleranza al fruttosio non devono assumere questo medicinale.

In caso di diarrea, si deve usare cautela nei pazienti predisposti ai disturbi del bilancio idrico elettrolitico (ad esempio gli anziani, i pazienti con compromissione epatica o renale o pazienti in trattamento con diuretici) e deve essere considerato il controllo di elettroliti.

Precauzioni per l'uso

Sono state segnalate reazioni di ipersensibilità (eruzione cutanea, orticaria ed edema) con farmaci contenenti macrogol (polietilen glicol). Sono stati segnalati eccezionali casi di shock anafilattico.

CASENLAX non contiene una significativa quantità di zucchero o polioli e può essere prescritto a pazienti diabetici o pazienti che seguono una dieta priva di galattosio.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Casenlax 10 g polvere per soluzione orale 20 bustine

Non applicabile.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Casenlax 10 g polvere per soluzione orale 20 bustine

Uso orale

Da 1 a 2 bustine al giorno, assunte preferibilmente in dose singola al mattino. Ciascuna bustina deve essere sciolta in un bicchiere di acqua appena prima dell'uso.

L'effetto di CASENLAX si manifesta entro 24-48 ore dopo la somministrazione.

Nei bambini, il trattamento non deve superare i 3 mesi a causa della mancanza di dati clinici nei trattamenti di durata superiore ai 3 mesi. La regolarizzazione della motilità intestinale indotta dal trattamento verrà mantenuta dallo stile di vita e da misure dietetiche.

La dose giornaliera deve essere adattata in accordo agli effetti clinici e può variare da una bustina a giorni alterni (specialmente nei bambini) fino a 2 bustine al giorno.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Casenlax 10 g polvere per soluzione orale 20 bustine

Il sovradosaggio può portare a diarrea che scompare quando il trattamento viene interrotto temporaneamente o il dosaggio viene ridotto.

Un'eccessiva perdita di liquidi a causa di diarrea o vomito può richiedere la correzione degli squilibri elettrolitici. Sono stati riportati casi di aspirazione quando ampi volumi di macrogol (polietilen-glicole) ed elettroliti sono stati somministrati con sondino naso-gastrico. Bambini neurologicamente compromessi che soffrono di disfunzione oromotoria sono particolarmente a rischio in caso di aspirazione.


CONSERVAZIONE



Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Celiachia
Alimentazione
16 luglio 2018
Patologie
Celiachia
Comporre il piatto
Alimentazione
15 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Comporre il piatto
Mirtilli: le bacche superfood
Alimentazione
14 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Mirtilli: le bacche superfood
L'esperto risponde