Duspatal 200 mg 20 capsule a rilascio prolungato

Ultimo aggiornamento: 01 settembre 2017
Farmaci - Duspatal

Duspatal 200 mg 20 capsule a rilascio prolungato




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Abbott S.r.l.

MARCHIO

Duspatal

CONFEZIONE

200 mg 20 capsule a rilascio prolungato

PRINCIPIO ATTIVO
mebeverina cloridrato

FORMA FARMACEUTICA
capsula a rilascio modificato

GRUPPO TERAPEUTICO
Antispastici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
15,95 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Duspatal 200 mg 20 capsule a rilascio prolungato

Adulti e bambini di età superiore ai 10 anni

Colon irritabile.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Duspatal 200 mg 20 capsule a rilascio prolungato

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati nel paragrafo (qui non riportato) 6.1. Grave insufficienza epatica. Ileo paralitico.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Duspatal 200 mg 20 capsule a rilascio prolungato

Usare con cautela nelle persone con insufficienza renale da lieve a moderata, insufficienza epatica da lieve a moderata, fibrosi cistica, patologia ostruttiva dell'apparato gastrointestinale, colite ulcerosa e megacolon tossico.

Popolazione pediatrica

Poiché non esistono dati relativi all'uso di DUSPATAL capsule nei bambini al di sotto dei 10 anni, l'uso del prodotto non è raccomandato in questa fascia d'età.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Duspatal 200 mg 20 capsule a rilascio prolungato

Non sono stati effettuati studi di interazione eccetto che con alcool. Studi “in vitro“ e “in vivo“ condotti su animali hanno mostrato l'assenza di interazione tra Duspatal ed etanolo.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Duspatal 200 mg 20 capsule a rilascio prolungato

Modo di somministrazione

Per uso orale

Le capsule devono essere inghiottite con una sufficiente quantità di acqua (almeno 100 ml) e non devono essere masticate, poichè il rivestimento è inteso ad assicurare un meccanismo d'azione a rilascio prolungato .

Posologia

Adulti

Una capsula da 200 mg due volte al giorno, una al mattino e una alla sera.

Popolazione pediatrica

Bambini di età superiore ai 10 anni

Una capsula da 200 mg due volte al giorno, una al mattino e una alla sera.

In assenza di dati sul trattamento a lungo termine il medico deve valutare la sospensione del trattamento appena ottenuto l'effetto desiderato.

Bambini di età inferiore ai 10 anni

Poiché non esistono dati relativi all'uso di DUSPATAL capsule nei bambini al di sotto dei 10 anni, l'uso del medicinale non è raccomandato in questa fascia d'età.

Popolazioni speciali

Non sono stati condotti studi sulla posologia negli anziani, nei pazienti con danni renali e/o epatici.

DUSPATAL deve essere utilizzato con cautela in pazienti con insufficienza renale grave ed insufficienza epatica lieve o moderata.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Duspatal 200 mg 20 capsule a rilascio prolungato

Sintomi

In caso di sovradosaggio teoricamente potrebbe verificarsi una ipereccitabilità del sistema nervoso centrale.

Nei casi di sovradosaggio da mebeverina, i sintomi erano assenti o di lieve entità e in genere rapidamente reversibili. I sintomi osservati da sovradosaggio sono stati di natura neurologica e cardiovascolare.

Trattamento

Non è noto un antidoto specifico e viene raccomandato un trattamento sintomatico. Una lavanda gastrica deve essere considerata in caso di intossicazioni multiple scoperte entro circa un'ora.

Misure di riduzione dell'assorbimento non sono necessarie.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Duspatal 200 mg 20 capsule a rilascio prolungato

I seguenti effetti indesiderati sono stati riportati dopo commercializzazione.

In base ai dati disponibili non è stato possibile fare una valutazione precisa della frequenza (frequenza non nota).

Sono state osservate reazioni allergiche principalmente ma non esclusivamente a localizzazione cutanea.

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Orticaria, angioedema, edema facciale, esantema.

Disturbi del sistema immunitario

Ipersensibilità (reazioni anafilattiche).

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


CONSERVAZIONE



Non conservare a temperatura superiore a 30 °C; non refrigerare; non congelare; conservare nella confezione originale.






Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Ultimi articoli
L'esperto risponde