Epargriseovit bb soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1 ml

Ultimo aggiornamento: 24 novembre 2017
Farmaci - Epargriseovit

Epargriseovit bb soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1 ml




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Pfizer Italia S.r.l.

MARCHIO

Epargriseovit

CONFEZIONE

bb soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1 ml

ALTRE CONFEZIONI DI EPARGRISEOVIT DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
cianocobalamina + acido folico + nicotinamide + acido ascorbico

FORMA FARMACEUTICA
preparazione iniettabile

GRUPPO TERAPEUTICO
Vitamine

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
12,90 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Epargriseovit bb soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1 ml

Carenze vitaminiche, con particolare riguardo a quelle di vitamina B12 e acido folico nelle gravi forme di deperimento organico, di iponutrizione conseguenti a malattie defedanti in tutti i casi in cui si renda necessaria la somministrazione parenterale di tali componenti.

Coadiuvante negli stati di anemia, sensibili alla vitamina B12 e all'acido folico.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Epargriseovit bb soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1 ml

Ipersensibilità nota verso i componenti del prodotto.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Epargriseovit bb soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1 ml

I prodotti contenenti acido folico o derivati, specialmente se contenenti anche vitamina B12, non dovrebbero essere somministrati a soggetti anemici se non sulla base di indagini volte a stabilire la natura esatta dell'anemia esistente.

Il trattamento va condotto sotto controllo ematologico.

In caso di anemia perniciosa può rendersi necessaria un'integrazione della vitamina B12. In ogni caso è necessario verificare se la composizione quantitativa dell'associazione è adeguata alle singole necessità terapeutiche.

Una somministrazione non mirata del prodotto a soggetti anemici può condurre ad errori diagnostici. Il prodotto può colorare in rosso le urine. Tale fatto non deve essere considerato un fenomeno anomalo.

Il prodotto contiene sodio idrosolfito; tale sostanza può provocare in soggetti sensibili e particolarmente negli asmatici reazioni di tipo allergico ed attacchi asmatici gravi.

Epargriseovit contiene sodio

Questo medicinale contiene meno di 1 mmol (23 mg) di sodio per dose, cioè è praticamente senza sodio.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Epargriseovit bb soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1 ml

Non sono note.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Epargriseovit bb soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1 ml

Adulti - Posologia media: 2-3 dosi alla settimana, a giudizio del medico, si possono somministrare 1 o 2 dosi al giorno.

Bambini - 2-3 dosi di Epargriseovit bambini alla settimana, secondo giudizio medico.

L'Epargriseovit può essere somministrato per via intramuscolare, endovenosa ed in perfusioni venose lente previa diluizione in 250-500 ml di soluzione fisiologica salina o glucosata.

Al momento dell'uso aspirare nella stessa siringa il contenuto di entrambe le fiale. 


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Epargriseovit bb soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1 ml

Non sono note manifestazioni da sovradosaggio.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Epargriseovit bb soluzione iniettabile 6 fiale I da 1 ml + 6 fiale II da 1 ml

La somministrazione del preparato, specie per via parenterale, può essere seguita da reazioni d'ipersensibilità per lo più generali consistenti in astenia, febbre, ipotensione, tachipnea, eruzioni cutanee, prurito. È possibile la comparsa di shock anafilattico.

Nel punto di iniezione si può verificare arrossamento, tumefazione e dolore.  

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


CONSERVAZIONE



 Non conservare a temperatura superiore ai 25°C.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Stomaco e intestino
19 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
Stomaco e intestino
21 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
Diverticolosi. Alimentazione e fattori di rischio
Stomaco e intestino
20 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Diverticolosi. Alimentazione e fattori di rischio
L'esperto risponde