Froben Tosse Secca 1,7 mg/5 ml sciroppo 125 ml c/misurino

Ultimo aggiornamento: 27 novembre 2017
Farmaci - Froben Tosse Secca

Froben Tosse Secca 1,7 mg/5 ml sciroppo 125 ml c/misurino




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Mylan S.p.A.

MARCHIO

Froben Tosse Secca

CONFEZIONE

1,7 mg/5 ml sciroppo 125 ml c/misurino

PRINCIPIO ATTIVO
butamirato citrato

FORMA FARMACEUTICA
sciroppo

GRUPPO TERAPEUTICO
Antitussivi

CLASSE
C

RICETTA
medicinale di automedicazione

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
DISCR.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Froben Tosse Secca 1,7 mg/5 ml sciroppo 125 ml c/misurino

Sedativo della tosse.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Froben Tosse Secca 1,7 mg/5 ml sciroppo 125 ml c/misurino

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo (qui non riportato) 6.1.

Bambini di età inferiore ai 6 anni.

Il prodotto contiene sorbitolo: I pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, non devono assumere questo medicinale.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Froben Tosse Secca 1,7 mg/5 ml sciroppo 125 ml c/misurino

A causa dell'inibizione del riflesso della tosse da parte del butamirato, l'uso concomitante con espettoranti deve essere evitato, perchè può provocare il ristagno di muco nelle vie respiratorie con aumento del rischio di broncospasmo e di infezione delle vie respiratorie.

Nei soggetti affetti da grave insufficienza renale e/o epatica, FROBEN TOSSE SECCA va somministrato solo in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico, tenuto conto che i tassi plasmatici efficaci di butamirato citrato possono essere più elevati e/o duraturi che nei soggetti con funzionalità epatica e/o renale normale.

FROBEN TOSSE SECCA contiene glicerolo, sorbitolo e paraidrossibenzoato.

Può causare mal di testa, disturbi gastrici e diarrea.

I pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, non devono assumere questo medicinale.

Può causare reazioni allergiche (anche ritardate).


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Froben Tosse Secca 1,7 mg/5 ml sciroppo 125 ml c/misurino

Non sono stati condotti studi specifici sulle interazioni.

L'uso concomitante con espettoranti deve essere evitato .


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Froben Tosse Secca 1,7 mg/5 ml sciroppo 125 ml c/misurino

Gocce orali, soluzione

Bambini tra i 6 e i 12 anni: 20 gocce ogni 8-6 ore.

Adulti: 40 gocce ogni 6-5 ore.

Sciroppo

Bambini tra i 6 e i 12 anni: 10 ml ogni 8-6 ore.

Adulti: 15 ml ogni 8-6 ore.

Lavare ed asciugare il misurino graduato dopo ogni utilizzo e dopo l'uso tra pazienti diversi.

Non superare le dosi consigliate.

L'uso prolungato di sedativi della tosse non è giustificato. Il trattamento deve essere limitato al periodo sintomatico. Se la tosse persiste per più di 7 giorni, in presenza di febbre, dispnea o dolore toracico, deve essere consultato il medico.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Froben Tosse Secca 1,7 mg/5 ml sciroppo 125 ml c/misurino

Un sovradosaggio di FROBEN TOSSE SECCA può provocare i seguenti sintomi: sonnolenza, nausea, vomito, diarrea, vertigine ed ipotensione.

Occorre porre in atto le usuali misure di emergenza: lavanda gastrica, somministrazione di carbone attivo, monitoraggio e mantenimento delle funzioni vitali, se necessario. Non è noto un antidoto specifico.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Froben Tosse Secca 1,7 mg/5 ml sciroppo 125 ml c/misurino

Le reazioni avverse sono elencate di seguito, in base alla classificazione per sistemi organi e frequenza. Le frequenze sono definite come: molto comune (≥ 1/10); comune (≥1/100, <1/10); non comune (≥1/1.000, <1/100); rara (≥ 1/10.000; < 1/1.000); molto rara (< 1/10.000); non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili). All'interno di ciascuna classe di frequenza, le reazioni avverse sono riportate in ordine decrescente di gravità.

Patologie del sistema nervoso

Raro: sonnolenza, vertigini.

Patologie gastrointestinali

Raro: nausea, diarrea.

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Raro: orticaria.

Patologie del sistema immunitario

Non nota: reazioni di ipersensibilità.

Disturbi del metabolismo e della nutrizione:

Raro: anoressia.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo: www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse.


CONSERVAZIONE



Nessuna particolare precauzione.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Asma e BPCO, una campagna per non trascurarle
Apparato respiratorio
23 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Asma e BPCO, una campagna per non trascurarle
Fotoprotezione: istruzioni per l’uso
Pelle
17 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Fotoprotezione: istruzioni per l’uso
Fotoprotezione: consigli per le pelli più delicate e per i capelli
Pelle
12 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Fotoprotezione: consigli per le pelli più delicate e per i capelli
L'esperto risponde