Losalen 0,02% + 1% soluzione cutanea 30 ml

Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2018
Farmaci - Losalen

Losalen 0,02% + 1% soluzione cutanea 30 ml




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Amdipharm Ltd

MARCHIO

Losalen

CONFEZIONE

0,02% + 1% soluzione cutanea 30 ml

ALTRE CONFEZIONI DI LOSALEN DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
flumetasone + acido salicilico

FORMA FARMACEUTICA
soluzione

GRUPPO TERAPEUTICO
Corticosteroidi

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
60 mesi

PREZZO
13,20 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Losalen 0,02% + 1% soluzione cutanea 30 ml

Losalen soluzione cutanea è stato messo a punto per lo specifico trattamento di lesioni infiammatorie, infette ed iperplastiche croniche localizzate al cuoio capelluto. Inoltre, è particolarmente indicato per la cura di dermatosi acute o croniche corticoido-rispondenti e di micosi superficiali localizzate al viso, alle mani, ai piedi e nelle sedi cosiddette intertriginose.

Le principali indicazioni del Losalen soluzione cutanea sono:

- eczemi e dermatiti eczematoidi, subacuti e cronici;

- dermatiti seborroiche;

- psoriasi volgare;

- dermatomicosi croniche superficiali;

- seborrea secca del cuoio capelluto;

- alopecia areata;

- lichen piano e lichen verrucoso;

- eritematode fisso o discoide;

- pustolosi palmo-plantare.




CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Losalen 0,02% + 1% soluzione cutanea 30 ml

Tubercolosi cutanea, infezioni cutanee luetiche, infezioni virali cutanee recenti. Ipersensibilità verso i componenti del preparato.




AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Losalen 0,02% + 1% soluzione cutanea 30 ml

Se si somministra in presenza di gravi infezioni cutanee, istituire una adeguata terapia antibatterica o antifungina e, in caso di insuccesso di questa, interrompere il trattamento corticosteroideo.

L'impiego, specie se prolungato, dei prodotti per uso topico, può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione.

Losalen soluzione cutanea è controindicato nelle fasi acute essudative e in quelle subacute con tendenza all'essudazione. Non va applicato sulle mucose, nè deve venire a contatto con la congiuntiva.

In pazienti con grave insufficienza renale il prodotto va somministrato solo nei casi di effettiva necessità, sotto il diretto controllo del medico, escludendo dal trattamento quelle dermatosi che interessano una superficie cutanea molto estesa, poichè l'assorbimento transcutaneo di acido salicilico e di corticosteroide potrebbe dare origine ad effetti sistemici.




INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Losalen 0,02% + 1% soluzione cutanea 30 ml

Non sono stati sino ad ora segnalati effetti secondari dovuti ad interazione o ad incompatibilità tra Losalen e altri farmaci.




POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Losalen 0,02% + 1% soluzione cutanea 30 ml

Applicare alcune gocce di soluzione cutanea sulle lesioni, in genere 3 volte al giorno, frizionando leggermente.




SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Losalen 0,02% + 1% soluzione cutanea 30 ml

Non sono noti casi di avvelenamento acuto da Losalen soluzione cutanea. Il Losalen è in commercio solo per uso topico. Avvelenamenti acuti sono pressochè da escludere; potrebbero tuttavia verificarsi eccezionalmente nei bambini in seguito ad ingestione accidentale.

In questo caso si potrebbe avere la comparsa di disturbi gastrointestinali con nausea e vomito. Non esiste un antidoto specifico. Accanto a misure generali atte a rimuovere la noxa ed a ridurre l'assorbimento, va attuato un trattamento sintomatico.




EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Losalen 0,02% + 1% soluzione cutanea 30 ml

Gli effetti collaterali sistemici dei preparati corticosteroidei per uso topico sono estremamente improbabili a causa dei bassi dosaggi impiegati.

La loro comparsa, tuttavia, può essere favorita dalla terapia occlusiva o quando vengano trattate zone cutanee estese con dosi elevate o per periodi di tempo prolungati. Si tratta, in questi casi, dei disturbi classici della corticoterapia, in forma lieve e reversibile. Localmente possono manifestarsi, talora, senso di bruciore, irritazione, secchezza della cute, follicoliti, eruzioni acneiche, ipertricosi, iperpigmentazione o ipopigmentazione, atrofia cutanea. L'eventuale comparsa delle reazioni sopra accennate richiede l'interruzione del trattamento e, quando necessario, l'istituzione di terapia idonea.




CONSERVAZIONE



Non conservare a temperatura superiore ai 25°C








Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Ultimi articoli
L'esperto risponde