Mucostar os 20 bustine 1,5 g

Ultimo aggiornamento: 01 settembre 2017
Farmaci - Mucostar

Mucostar os 20 bustine 1,5 g




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Farto S.r.l. Farmaco Biochimico Toscano

MARCHIO

Mucostar

CONFEZIONE

os 20 bustine 1,5 g

ALTRE CONFEZIONI DI MUCOSTAR DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
carbocisteina

FORMA FARMACEUTICA
granulato

GRUPPO TERAPEUTICO
Mucolitici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
15,00 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Mucostar os 20 bustine 1,5 g

Mucolitico e fluidificante nelle affezioni acute e croniche dell'apparato respiratorio.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Mucostar os 20 bustine 1,5 g

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Ulcere gastroduodenali.

Gravidanza e allattamento.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Mucostar os 20 bustine 1,5 g

Il medicinale contiene: saccarosio, i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio-galattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Mucostar os 20 bustine 1,5 g

Al momento non note.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Mucostar os 20 bustine 1,5 g

2 bustine al giorno, in due assunzioni, una al mattino ed una alla sera. Questo dosaggio va dimezzato quando la fase acuta cessa.

Uso: sciogliere le dosi in un bicchiere contenente due dita di acqua mescolando con un cucchiaino.

L'uso è riservato agli adulti.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Mucostar os 20 bustine 1,5 g

I sintomi dovuti a sovradosaggio comprendono: mal di testa, nausea, diarrea, gastralgia.

In questa evenienza è utile provocare il vomito o praticare la lavanda gastrica.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Mucostar os 20 bustine 1,5 g

Possono verificarsi: comparsa di vertigini e di fenomeni digestivi (gastralgie, nausea, diarrea).

In tal caso è necessario ridurre la posologia o di interrompere la terapia.

Inoltre si possono verificare eruzioni cutanee allergiche e reazioni anafilattiche, eritema fisso. In tali casi interrompere il trattamento e consultare il medico per istituire una terapia idonea.


CONSERVAZIONE



Conservare a temperatura ambiente.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Fotoprotezione: istruzioni per l’uso
Pelle
17 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Fotoprotezione: istruzioni per l’uso
Fotoprotezione: consigli per le pelli più delicate e per i capelli
Pelle
12 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Fotoprotezione: consigli per le pelli più delicate e per i capelli
Tosse, un aiuto dall’omeopatia
Apparato respiratorio
07 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Tosse, un aiuto dall’omeopatia
L'esperto risponde