Papaverina Cloridrato Galenica Senese 30 mg/2 ml soluzione iniettabile 10 fiale 2 ml

Ultimo aggiornamento: 17 ottobre 2017
Farmaci - Papaverina Cloridrato Galenica Senese

Papaverina Cloridrato Galenica Senese 30 mg/2 ml soluzione iniettabile 10 fiale 2 ml




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Industria Farmaceutica Galenica Senese S.r.l.

MARCHIO

Papaverina Cloridrato Galenica Senese

CONFEZIONE

30 mg/2 ml soluzione iniettabile 10 fiale 2 ml

ALTRE CONFEZIONI DI PAPAVERINA CLORIDRATO GALENICA SENESE DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
papaverina cloridrato

FORMA FARMACEUTICA
soluzione (uso interno)

GRUPPO TERAPEUTICO
Antispastici, Vasodilatatori periferici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica limitativa, utilizzabile esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile - vietata la vendita al pubblico

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
8,00 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Papaverina Cloridrato Galenica Senese 30 mg/2 ml soluzione iniettabile 10 fiale 2 ml

Trattamento degli spasmi della muscolatura liscia viscerale inclusi colica uretrale, colica biliare e colica gastrointestinale.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Papaverina Cloridrato Galenica Senese 30 mg/2 ml soluzione iniettabile 10 fiale 2 ml

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Stenosi di origine organica degli sfinteri del tratto digestivo. Emorragie in atto.

La somministrazione per via endovenosa della papaverina è controindicata in presenza di blocco cardiaco atrio-ventricolare completo. Quando la conduzione atrio-ventricolare è depressa, il medicinale può attivare un ritmo idioventricolare, battiti prematuri o tachicardia parossistica.

Generalmente controindicato in gravidanza e allattamento .


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Papaverina Cloridrato Galenica Senese 30 mg/2 ml soluzione iniettabile 10 fiale 2 ml

L'impiego della papaverina deve avvenire con cautela:

  • nei portatori di glaucoma;
  • nei pazienti parkinsoniani trattati con la levodopa, di cui può antagonizzare gli effetti terapeutici;
  • in presenza di disturbi della conduzione cardiaca, soprattutto se utilizzato per via iniettabile, per il possibile sviluppo di aritmie dovuto ad interferenza della papaverina con la conduzione atrio-ventricolare ed intraventricolare e con il periodo di refrattarietà della fibrocellula miocardica;
  • in pazienti con riduzione della motilità gastrointestinale.
Si raccomanda di eseguire l'iniezione molto lentamente. La terapia deve essere sospesa in caso di comparsa di segni di ipersensibilità a livello epatico, quali ittero, eosinofilia, alterazione dei test di funzione epatica.

In caso di test di screening per i dosaggi urinari di oppiacei d'abuso, l'assunzione di papaverina può determinare un falso positivo.

Informazioni importanti su alcuni eccipienti: niente da segnalare.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Papaverina Cloridrato Galenica Senese 30 mg/2 ml soluzione iniettabile 10 fiale 2 ml

Levodopa: diminuzione dell'efficacia della levodopa (antagonismo farmacologico).


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Papaverina Cloridrato Galenica Senese 30 mg/2 ml soluzione iniettabile 10 fiale 2 ml

Da 15 mg a 60 mg ogni 3 ore, se necessario, per via intramuscolare o intravenosa. La papaverina deve essere somministrata lentamente in 1-2 minuti, per ridurre il rischio di effetti avversi.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Papaverina Cloridrato Galenica Senese 30 mg/2 ml soluzione iniettabile 10 fiale 2 ml

Sintomi

I sintomi di un sovradosaggio possono includere nausea, vomito, stanchezza, depressione del sistema nervoso centrale, nistagmo, diplopia, diaforesi, vertigini, tachicardia sinusale. Ad alte dosi, la papaverina è un potente inibitore della respirazione cellulare e un debole calcio antagonista.

Dopo sovradosaggio per via orale di 15 g è stata riferita acidosi metabolica con iperventilazione, iperglicemia ed ipokaliemia. Non sono disponibili informazioni sulla concentrazione sierica tossica.

Trattamento

Il trattamento prevede il ricorso a metodi per ridurre l'assorbimento del farmaco e aumentarne l'eliminazione, alla somministrazione endovenosa di fluidi, dopamina, noradrenalina e metaraminolo. Per il trattamento degli effetti tossici cardiovascolari può essere utile la somministrazione di calcio gluconato.

Il beneficio di diuresi forzata, dialisi peritoneale, emodialisi ed emoperfusione con carbone nel trattamento del sovradosaggio della papaverina non è stato dimostrato.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Papaverina Cloridrato Galenica Senese 30 mg/2 ml soluzione iniettabile 10 fiale 2 ml

Di seguito sono riportati gli effetti indesiderati della papaverina organizzati secondo la classificazione sistemica organica MedDRA. Non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza dei singoli effetti elencati.

Patologie cardiache

Aumento della frequenza cardiaca

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Eruzione cutanea, prurito, arrossamento del viso con e senza sudorazione

Patologie endocrine

Acidosi metabolica

Patologie gastrointestinali

Malessere addominale, nausea, vomito, anoressia, stitichezza, diarrea

Patologie del sistema emolinfopoietico

Trombocitopenia

Patologie epatobiliari

Epatotossicità, aumento degli enzimi epatici, dolore epigastrico, ittero, epatite cronica attiva, cirrosi

Patologie del sistema nervoso

Sonnolenza, vertigini, emicrania, coma, eventi neurologici transitori quali: midriasi, emiparesi, arresto respiratorio, aumento della pressione intracranica, convulsioni

Patologie dell'apparato riproduttivo e della mammella

Priapismo

Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche

Aumento della profondità del respiro


CONSERVAZIONE



Non congelare. Tenere al riparo dalla luce.






Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Ultimi articoli
I piselli freschi, a metà tra legumi e verdura
22 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
I piselli freschi, a metà tra legumi e verdura
Zenzero: le controindicazioni
19 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Zenzero: le controindicazioni
Longevità. Vivere più a lungo grazie ai telomeri
19 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Longevità. Vivere più a lungo grazie ai telomeri
L'esperto risponde