Sertaderm 2 g/100 g crema 30 g

Ultimo aggiornamento: 15 giugno 2017
Farmaci - Sertaderm

Sertaderm 2 g/100 g crema 30 g




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Ferrer Internacional S.A.

MARCHIO

Sertaderm

CONFEZIONE

2 g/100 g crema 30 g

PRINCIPIO ATTIVO
sertaconazolo nitrato

FORMA FARMACEUTICA
crema

GRUPPO TERAPEUTICO
Antimicotici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale non soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
DISCR.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Sertaderm 2 g/100 g crema 30 g

Trattamento topico delle micosi cutanee come dermatofitosi, Tinea pedis, Tinea capitis, Tinea cruris, Tinea corporis, Tinea barbae e Tinea manus; Candidiasi (Moniliasi) e Pityriasis versicolor (Malassezia furfur, Pityrosporum orbiculare).




CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Sertaderm 2 g/100 g crema 30 g

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti




AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Sertaderm 2 g/100 g crema 30 g

Non utilizzare per trattamenti oftalmici. Non esistono, al momento, studi sulla utilizzazione del farmaco in pediatria.

Tenere fuori dalla portata dei bambini.




INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Sertaderm 2 g/100 g crema 30 g

Non sono state riferite interazioni con altre sostanze.




POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Sertaderm 2 g/100 g crema 30 g

Dose media raccomandata: la crema deve essere applicata leggermente ed uniformemente una o due volte al giorno sulle zone affette, coprendo anche 1 cm circa di pelle sana circostante. La quantità da applicare è variabile ed in relazione all'estensione della zona malata. La durata del trattamento per ottenere la guarigione varia da un paziente all'altro, in funzione dell'agente eziologico e della localizzazione dell'infezione. In generale si raccomandano 4 settimane di trattamento per assicurare una completa guarigione, sebbene in molti casi la guarigione clinico-microbiologica si realizzi già tra la seconda e la quarta settimana.




SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Sertaderm 2 g/100 g crema 30 g

La concentrazione del principio attivo ed il modo di somministrazione sono tali da rendere impossibile l'intossicazione, tuttavia in caso di ingestione accidentale si procederà al trattamento sintomatico appropriato.




EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Sertaderm 2 g/100 g crema 30 g

È stata osservata un'eccellente tollerabilità nell'applicazione locale e non è stato riferito alcun effetto tossico o fotosensibilizzante. Durante i primi giorni di trattamento non è stato evidenziato alcun caso di reazione eritematosa locale e transitoria, tale da dover interrompere il trattamento.

Come per tutti gli imidazolici, a seguito dell'uso prolungato, potrebbero verificarsi episodi di irritazione locale (come bruciore e prurito), soprattutto nelle zone della pelle con caratteristiche eczematose.

L'uso di prodotti per somministrazione topica, specie se protratto, può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. In caso di reazioni di ipersensibilità, è necessario interrompere il trattamento ed istituire idonea terapia.




CONSERVAZIONE



Conservare a temperatura non superiore a 25°C nel contenitore ben chiuso.




PATOLOGIE ASSOCIATE







Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Fotoprotezione: istruzioni per l’uso
Pelle
17 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Fotoprotezione: istruzioni per l’uso
Fotoprotezione: consigli per le pelli più delicate e per i capelli
Pelle
12 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Fotoprotezione: consigli per le pelli più delicate e per i capelli
Psoriasi, chiedi al tuo dermatologo
Pelle
31 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Psoriasi, chiedi al tuo dermatologo
L'esperto risponde