Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 10 g

Ultimo aggiornamento: 19 giugno 2015
Farmaci - Siccafluid

Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 10 g




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Thea Farma S.p.A.

MARCHIO

Siccafluid

CONFEZIONE

2,5 mg/g gel oftalmico 10 g

ALTRE CONFEZIONI DI SICCAFLUID DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
carbomer

FORMA FARMACEUTICA
gel

GRUPPO TERAPEUTICO
Decongestionanti, lubrificanti oculari

CLASSE
A

RICETTA
medicinale non soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
30 mesi

PREZZO
4,94 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 10 g

Trattamento sintomatico della sindrome dell'occhio secco.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 10 g

Ipersensibilità verso uno dei componenti del prodotto.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 10 g

Il benzalconio cloruro viene comunemente usato in prodotti oftalmici come conservante e raramente sono stati riportati casi di cheratopatia puntata e/o cheratopatia ulcerativa.

LENTI A CONTATTO

Il Benzalconio cloruro può essere assorbito e decolorare lenti a contatto, quindi i pazienti devono essere informati ad aspettare fino a 30 minuti dopo l'instillazione di SICCAFLUID 2,5 mg/g Gel Oftalmico prima di indossare lenti a contatto.

Se il sintomo persiste o peggiora il paziente deve informare il medico.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 10 g

In caso di trattamento concomitante con un altro collirio, aspettare 15 minuti tra un'instillazione e l'altra.

SICCAFLUID 2,5 mg/g, Gel Oftalmico deve essere l'ultimo farmaco ad essere instillato.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 10 g

Uso Oftalmico

ADULTI (anziani inclusi)

Instillare una goccia di gel oftalmico nella sacca congiuntivale inferiore, 1-4 volte al giorno, in funzione del grado dei disturbi oculari.

Bambini e adolescenti fino ai 18 anni:

La sicurezza e l'efficacia di SICCAFLUID 2,5 mg/g gel oftalmico nei bambini e negli adolescenti alla posologia raccomandata per gli adulti sono state stabilite dall'esperienza clinica, ma non sono disponibili dati ottenuti da studi clinici.

Dopo l'instillazione il flacone deve essere conservato in posizione verticale con il tappo rivolto verso il basso al fine di facilitare la formazione di gocce per il successivo utilizzo.

Evitare di toccare l'occhio con l'estremità del flacone. Richiudere dopo l'uso.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 10 g

Qualsiasi sovradosaggio che può occorrere dopo somministrazione oculare o dopo assunzione orale non è di rilevanza clinica.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 10 g

Come per gli altri colliri, possibilità di un leggero e momentaneo prurito o bruciore dopo l'instillazione.

Una transitoria visione offuscata può verificarsi in seguito all'instillazione prima che il gel si distribuisca uniformemente sulla superficie dell'occhio.


CONSERVAZIONE



Non conservare al di sopra dei 25°C.

Conservare il prodotto all'interno dell'astuccio al fine di ripararlo dalla luce.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
Malattie infettive
14 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
La salute in crociera
Malattie infettive
10 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
La salute in crociera
Antibioticoresistenza, disponibile un nuovo farmaco
Malattie infettive
01 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Antibioticoresistenza, disponibile un nuovo farmaco
L'esperto risponde