Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

Ultimo aggiornamento: 13 febbraio 2017
Farmaci - Siccafluid

Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Thea Farma S.p.A.

MARCHIO

Siccafluid

CONFEZIONE

2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

ALTRE CONFEZIONI DI SICCAFLUID DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
carbomer

FORMA FARMACEUTICA
gel

GRUPPO TERAPEUTICO
Decongestionanti, lubrificanti oculari

CLASSE
A

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
5,71 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

Trattamento sintomatico della sindrome dell'occhio secco.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

Ipersensibilità verso uno dei componenti del prodotto.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

Se i sintomi persistono o peggiorano il paziente deve essere rivisitato da un medico.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

In caso di trattamento concomitante con un altro collirio, aspettare 15 minuti tra un'instillazione e l'altra.

SICCAFLUID 2,5 mg/g, Gel Oftalmico in contenitore monodose deve essere l'ultimo farmaco ad essere instillato.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

Uso Oftalmico

Ciascun contenitore monodose contiene sufficiente quantità di gel oftalmico per trattare i due occhi.

ADULTI (anziani inclusi)

Instillare una goccia di gel nella sacca congiuntivale inferiore, 1-4 volte al giorno ad intervalli regolari, in funzione del grado dei disturbi oculari.

Bambini e adolescenti fino ai 18 anni:

La sicurezza e l'efficacia di SICCAFLUID 2,5 mg/g gel oftalmico in contenitore monodose nei bambini e negli adolescenti alla posologia raccomandata per gli adulti sono state stabilite dall'esperienza clinica, ma non sono disponibili dati ottenuti da studi clinici.

Evitare di toccare l'occhio e le palpebre con l'estremità del flacone.

Eliminare il contenitore monodose dopo l'uso.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

Qualsiasi sovradosaggio che possa verificarsi dopo somministrazione oculare o dopo ingestione non è di rilevanza clinica.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

  • Come per gli altri colliri, possibilità di un leggero e momentaneo prurito o bruciore dopo l'instillazione.
  • Un breve disturbo visivo può verificarsi in seguito all'instillazione prima che il gel si distribuisca uniformemente sulla superficie dell'occhio.



CONSERVAZIONE



Non conservare a temperatura superiore ai 25°C.

Conservare i contenitori monodose all'interno della confezione originale al fine di tenerli al riparo dalla luce.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Sindrome dell'occhio secco, ecco come riconoscerla e curarla
Occhio e vista
27 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'occhio secco, ecco come riconoscerla e curarla
Glaucoma, il killer silenzioso della vista
Occhio e vista
14 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Glaucoma, il killer silenzioso della vista
Malati di glaucoma a rischio depressione
Occhio e vista
16 febbraio 2018
Notizie e aggiornamenti
Malati di glaucoma a rischio depressione
L'esperto risponde